F5 Networks espande l’offerta di servizi per ambienti multi-cloud

La nostra realtà è ormai app-centrica, e dunque proteggere le applicazioni è un’esigenza imperativa per le aziende. Fedele alla sua missione di garantire la sicurezza sia delle applicazioni che permettono alle aziende di stare in contatto con i propri clienti, sia di quelle che consentono ai dipendenti di svolgere il loro lavoro, F5 Networks ha annunciato una nuova soluzione -Big-Ip Cloud Edition – che, dalla fine del mese, andrà ad affiancare l’offerta esistente andando a costituire una nuova linea di servizi applicativi mirata principalmente agli ambienti multi-cloud.

Cosa fa Big-Ip Cloud Edition

Big-Ip Cloud Edition è il nome della nuova offerta ed è di fatto un Application Delivery Controller virtuale, che funziona per ciascuna app e che può applicare e automatizzare i servizi basati su policy in ogni fase del processo di sviluppo e produzione. In pratica, è come se ogni app disponesse di un’appliance Big-Ip con funzioni di web firewall e application delivery – solo che in questo caso il ruolo dell’appliance è svolto completamente in software, con il beneficio di dare una scalabilità istantanea al sistema di protezione.

Le funzioni di web firewall sono fornite dalla soluzione Advanced WAF (Web Application Firewall), un software recentissimo (è stato presentato lo scorso 19 aprile) che presenta sofisticate caratteristiche operative, fra le quali la mitigazione completa delle minacce bot web e mobile, e il rilevamento Ddos a livello 7, realizzato tramite tecniche di machine learning e analitiche comportamentali.

Fra le funzioni principali di Big-Ip Cloud Edition troviamo servizi e protezione a livello enterprise in una soluzione ADC completamente implementata in software; servizi applicativi dedicati su misura per ogni app in qualsiasi ambiente operi; catalogo self-service dei servizi applicativi per provisioning, configurazioni e aggiornamenti automatizzati; e infine nuove capacità in termini di visibilità per-app, analisi e scalabilità automatica.

Perché serve

Secondo Chad Walen, VP Cloud Sales di F5 Networks, l’adozione di soluzioni multicloud sta aumentando la complessità delle reti aziendali, tanto che il 70% degli utenti si trovano a dover usare strumenti di cloud security differenti per i vari ambienti che devono gestire. Le soluzioni multicloud di F5 Networks, spiega Walen, sono in grado di costituire uno strato comune che consente alle aziende di migrare facilmente le app fra i maggiori cloud, grazie anche alle API aperte fornite. La soluzione multicloud di F5 opera infatti indifferentemente sui sistemi cloud più diffusi, da AWS ad Azure, ai servizi di Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest