Emerson compra la divisione PLC di GE

Emerson ha annunciato l’acquisizione della divisione Intelligent Platforms di General Electric. Si tratta del ramo di GE che sviluppa controllori a logica programmabile (PLC) e altre piattaforme per il controllo industriale. L’intenzione di Emerson, che è già uno dei principali fornitori di soluzioni per l’automazione di processo nel settore Oil & Gas, è arricchire la propria offerta di soluzioni di controllo per l’industria manifatturiera, allargando il proprio raggio d’azione anche ai settori industriali caratterizzati da processi discreti e ibridi (metals, mining, life science, food & beverage). Meno di un anno fa Emerson aveva cercato di acquisire Rockwell Automation, che pure produce sistemi di controllo industriale.

Intelligent Platforms ha sede a Charlottesville, negli Stati Uniti, e impiega circa 650 dipendenti in tutto il mondo, con un fatturato di 210 milioni di dollari nel 2017. Il prezzo dell’acquisizione non è stato reso noto, ma dovrebbe comunque trattarsi di un’operazione che vale qualche centinaio di milioni di dollari. L’acquisizione dovrebbe concludersi nella prima metà dell’anno fiscale 2019.

Emerson punta alle industrie ibride e discrete

“Interfacciando la tecnologia PLC di Intelligent Platforms con i DCS (sistemi di controllo distribuito) di Emerson, sarà possibile collegare “isole di automazione” all’interno dell’impianto per migliorare ulteriormente le prestazioni operative, la sicurezza e l’affidabilità degli impianti”, spiega l’azienda in una nota.


“L’acquisizione del business Intelligent Platforms di GE rende Emerson un attore ancora più forte nel settore dell’automazione e amplia le nostre capacità di soddisfare le esigenze dei mercati di processo, ibridi e discreti”, ha dichiarato David N. Farr, Presidente e Amministratore Delegato di Emerson.

GE ora punterà su GE Power

All’inizio di questa settimana, poche ore prima di questo annuncio, GE aveva provveduto a sostituire, in maniera del tutto inattesa, il suo CEO John Flannery con Lawrence Culp, ex Ceo di Danaher. Ad agosto Flannery, che era subentrato a Jeff Immelt, era stato al centro di un piccolo ciclone mediatico, a seguito di indiscrezioni secondo le quali GE avrebbe avuto intenzione di vendere GE Digital. Le ragioni della sostituzione di Flannery vanno comunque ricercate nelle performance della divisione Power di GE, che non consentiranno all’azienda di rispettare gli obiettivi preannunciati.

La vendita di Intelligent Platforms si inserisce in questo contesto: “Questa operazione – ha dichiarato Russell Stokes, Presidente e Amministratore Delegato di GE Power – consentirà a GE di accelerare i nuovi investimenti in GE Power per sviluppare le tecnologie energetiche del futuro e fornire al mondo energia elettrica affidabile e a prezzi accessibili”.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 878 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest