La corretta integrazione tra il mondo della produzione e quello dei sistemi gestionali e tra questi e i sistemi di data analytics in cloud è una delle chiavi che servono per aprire le porte della fabbrica intelligente, basata sull’utilizzo dei dati industriali a supporto delle decisioni d’impresa. Tuttavia prelevare un dato da un sensore e portarlo fuori dal dominio delle Operational Technologies (OT) può essere estremamente complicato e rischioso sia perché la “traduzione” del dato OT in un dato significativo per il mondo IT non è banale, sia perché per portare un dato fuori dal regno dei macchinari occorre aprirne le porte, con tutti i rischi che ne conseguono in termini di esposizione a possibili intrusioni non desiderate.

Per risolvere questo intricato rebus l’azienda canadese Skkynet, distribuita e supportata in Italia da ServiTecno, ha sviluppato DataHub, una soluzione middleware versatile, potente e veloce che integra i dati provenienti da una serie di sorgenti, offrendo la possibilità di utilizzarli in maniera semplice e sicura.

Che cosa fa DataHub

DataHub consente di effettuare connessioni bidirezionali in tempo reale tra il mondo della produzione, cioè client e server OPC UA e Classic (OPC DA), e qualsiasi database SQL, qualsiasi client o broker MQTT, ma anche a fogli di calcolo Excel e piattaforme cloud come Azure IoT Hub, Google IoT, Amazon IoT Core.

Per riuscirci DataHub è in grado di comprendere le diverse lingue parlate nel mondo OT e in quello IT, di effettuarne una traduzione veloce e di creare un unico set di dati unificato a disposizione di qualsiasi piattaforma di analisi o visualizzazione.

I protocolli supportati includono OPC UA, OPC Classic, MQTT, Modbus, DDE, TCP, ODBC, HTTP, XML e altro ancora.

Grazie a queste caratteristiche, DataHub consente di soddisfare diverse esigenze. Intanto di utilizzare i dati industriali per fare monitoraggio e controllo degli impianti, grazie all’interfaccia web HMI (WebView) integrata che permette di creare e visualizzare le pagine in un browser web. Poi è in grado di registrare i dati in qualsiasi database SQL, di creare una connessione sicura a qualsiasi piattaforma Industrial IoT, di attivare azioni basate sulle variazioni dei dati e infine di eseguire analisi in tempo reale con Microsoft Excel, che ancora oggi resta uno degli strumenti preferiti dalle aziende per la raccolta e l’analisi dei dati.

La sicurezza

La funzione di tunneling assicura una connettività di rete semplice da configurare, sicura e robusta anche per protocolli difficili da collegare o che si basano su architetture non sicure. Il tunnelling consente infatti di integrare i dati senza esporre le reti grazie all’utilizzo di DHTP per ottimizzare la sicurezza, la resilienza e il throughput dei dati.

Con il tunnelling di DataHub si può collegare qualsiasi protocollo supportato, inclusi OPC DA, OPC UA, Modbus e DDE.

Usare Excel per l’analisi per i dati industriali

Grazie all’add-in Vine DataHub consente di raccogliere e analizzare in tempo reale con Microsoft Excel i dati di produzione, calcolare le statistiche e creare grafici.

L’add-in, insomme, permette di trasformare Excel in un’interfaccia utente per la condivisione sicura dei dati. Il “segreto” sta nell’inserire dinamicamente i dati nelle celle di Excel con velocità di aggiornamento nell’ordine dei millisecondi. In questo modo le celle di Excel si aggiornano automaticamente quando cambiano i dati di origine sottostanti. Inoltre questa soluzione supporta l’utilizzo dei dati da parte di più utenti, offrendo la possibilità di scegliere solo i dati necessari da condividere da ciascuna cartella di lavoro. Poiché vengono condivisi i dati e non le cartelle di lavoro, ogni utente può avere una sua vista personalizzata.

Una soluzione veloce e conveniente

Perché scegliere DataHub? Innanzitutto perché è estremamente veloce, potendo gestire oltre 50.000 variazioni di valore al secondo dei punti che generano i dati. Si tratta inoltre di una soluzione di comprovata efficienza, che ha una base utenti in tutto il mondo di oltre 1.600 clienti con oltre 16.000 installazioni.

In terzo luogo DataHub permette di integrare tutte le funzioni in un’unica interfaccia utente.

Questa soluzione middleware, inoltre, si adatta a quasi tutti i sistemi industriali e consente di risparmiare tempo e denaro grazie alla facilità di configurazione e alle prestazioni offerte.

Grazie a un semplice modello di licenza DataHub semplifica la gestione e l’implementazione del sistema. Da ultimo, può collegarsi a SkkyHub, la rete di Skkynet specificamente dedicata all’Industrial IoT che permette di realizzare qualsiasi combinazione di configurazione di connettività in-plant, cloud o ibrida.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.