Dal PLC all’edge al robot, tutte le novità presentate da Mitsubishi Electric alla SPS

Un nuovo PLC compatto, una soluzione per l’edge computing e un robot antropomorfo: sono alcune delle novità presentate da Mitsubishi Electric in occasione della fiera SPS di Norimberga, che si è svolta a fine novembre in Germania.

MelIPC, il computer industriale nato per l’Edge

La soluzione di edge computing MelIPC consente l’ottimizzazione di processi come manutenzione predittiva o controllo di qualità con analisi dei dati in tempo reale e feedback tempestivi per l’operatore. La soluzione trova applicazione nell’industria automobilistica, food & beverage e life science. Il software di elaborazione in tempo reale fornisce diagnostica locale, feedback predittivo e visualizzazione per analisi a livello shop-floor.

Gli algoritmi di analisi per la manutenzione predittiva e il controllo di qualità sono già integrati nella serie MelIPC. Nelle applicazioni di produzione continua, MelIPC può migliorare i processi e adattarsi alle variazioni. L’efficienza è migliorata, generando un modello predittivo in tempo reale, che può essere aggiornato e perfezionato in base alle nuove caratteristiche del processo. Una macchina per l’imballaggio utilizzata da un’applicazione per il settore del food & beverage, ad esempio, può prevedere problemi ed evitare errori, migliorando così la qualità.

La soluzione MelIPC è in grado di riconoscere le anomalie nel funzionamento della macchina in tempo reale, utilizzando l’intelligenza artificiale. L’elaborazione dei dati di produzione può anche migliorarne la sicurezza e l’integrità del processo. La nuova soluzione MelIPC completa la gamma di edge computing di Mitsubishi Electric come Maps Scada, interfaccia Mes e controllore embedded C/C++.

Il nuovo PLC compatto di Mitsubishi

Si chiama FX5UC il nuovo modello di PLC compatto lanciato da Mitsubishi che offre le stesse prestazioni CPU del modello FX5U in un prodotto piccolo come il modello FX3S. Le dimensioni ridotte aiutano i costruttori di macchine e i produttori a racchiudere più funzionalità in uno spazio sempre più piccolo; l’accesso al Web e la connettività di rete sono invece pensate per accedere alle ultime applicazioni smart factory.

Il nuovo modello FX5UC è stato progettato per gestire l’elaborazione e la comunicazione di dati sempre più complessi, richiesti dalle applicazioni Smart Manufacturing.

Il nuovo PLC FX5UC offre un programma di memoria di 128.000 step ed una velocità di esecuzione di 34 ns, garantendo risposte della macchina estremamente veloci e una maggiore produttività. Inoltre, il PLC FX5UC è in grado di eseguire funzioni di posizionamento e controllo del movimento avanzate per un massimo di otto assi sincronizzati, eliminando la necessità di controller dedicati, che aumenterebbero non solo i costi di hardware e manutenzione, ma anche i tempi di programmazione.

Sono inoltre state integrate nuove funzioni per prevenire il furto di dati o manomissioni tra cui l’autenticazione con chiave di sicurezza, che consente agli operatori di accedere al sistema in modo sicuro tramite il Web, interagendo con le normali funzionalità di bordo, come il logging dei dati.

Il nuovo modulo CPU compatto può adattarsi a spazi più piccoli, liberando spazio prezioso sulla macchina o sul piano di produzione, solitamente occupato da pannelli di controllo più grandi e convenzionali. Tra le altre caratteristiche principali vi è l’integrazione di 16 ingressi digitali e 16 uscite relè / transistor integrate che permettono di evitare l’installazione di morsettiere aggiuntive in molte applicazioni.

Il robot antropomorfo che solleva fino a otto chili

Mitsubishi Electric ha presentato a SPS anche un nuovo modello che va ad ampliare la gamma di robot verticali grazie al modello antropomorfo Melfa RV-8CRL, robot articolato mostrato per la prima volta in Europa a SPS 2019. Questo robot si aggiunge alla serie Scara RH-CH, ideale per applicazioni di media complessità.

I sistemi cost-effective possono essere identificati come uno dei trend più importanti della robotica, insieme ai concetti di safety, collaborazione e programmabilità. Per soddisfare queste esigenze, riducendo nel contempo gli investimenti richiesti dai clienti esistenti e futuri, Mitsubishi Electric ha sviluppato il modello RV-8CRL.

“Per garantire che il cost of ownership corrisponda alle esigenze del mercato, ci siamo assicurati che la qualità e la longevità di questi modelli non siano in alcun modo inferiori a quelle dei nostri prodotti di fascia alta -, afferma Oliver Giertz, Product Manager Servo / Motion & Robotica per la regione Emea di Mitsubishi Electric -. Per poter offrire l’RV-8CRL a un prezzo interessante, abbiamo ottimizzato alcuni dettagli di produzione. Ad esempio, abbiamo risparmiato oltre 200 collegamenti a vite e stiamo offrendo questo vantaggio economico ai nostri clienti”.

Con una capacità di carico di 8 kg e un design compatto e funzionale, il nuovo modello di fascia media è adatto per una vasta gamma di applicazioni generali. La facilità d’uso è assicurata dal nuovo sistema, il quale non differisce dai suoi fratelli di fascia alta: come con tutti i robot Melfa, la programmazione viene sviluppata tramite l’intuitivo software RT ToolBox 3. La comunicazione continua con altri robot e dispositivi sarà possibile mediante l’integrazione in una rete.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

One thought on “Dal PLC all’edge al robot, tutte le novità presentate da Mitsubishi Electric alla SPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.