Sul piatto ci sono 1,5 milioni di euro per sostenere progetti in ottica Impresa 4.0: il bando del Made, il competence center con sede a Milano nato nel 2018 in attuazione del piano Industria 4.0, sarà presentato alle imprese venerdì 13 dicembre al Politecnico di Milano. Un’occasione da non perdere per le imprese che intendono conoscere i dettagli delle opportunità messe a loro disposizione dal bando, ma anche per ascoltare la voce dei tanti stakeholder dell’iniziativa.

La presentazione

Venerdì 13 dicembre a partire dalle 14.30 il bando sarà presentato al Politecnico di Milano, Campus Bovisa (Aula Magna Carassa e Dadda, Ed. BL 28), in via Raffaele Lambruschini 4 a Milano, nello stesso complesso nel quale ha sede il Competence Center.

Dopo l’introduzione a cura del professor Marco Taisch, presidente di Made, ci sarà una tavola rotonda dal titolo Made e il territorio con gli interventi di:

  • Matteo Assolari, Director Operations, Losma
  • Sergio Dulio, Innovation Manager, ATOMLab
  • Hermes Giberti, Università degli Studi di Pavia
  • Roberto Marelli, Development Director, Kilometro Rosso
  • Enrico Ravagnani, Direttore di Stabilimento, Beretta
  • Emilio Sardini, Università degli Studi di Brescia

A seguire la vera e propria presentazione del bando di finanziamento, che sarà curata dal professor Paolo Rocco, Membro del CdA di Made. Al termine ci sarà spazio per le domande della platea.

Alle 16.30 una seconda tavola rotonda dal titolo L’ecosistema dell’Innovazione dell’Industria 4.0 con la partecipazione di:

  • Marco Bentivogli, Segretario Generale, FIM-CISL
  • Andrea Bianchi, Direttore Politiche Industriali, Confindustria
  • Stefano Firpo, Direttore Generale, Mediocredito Italiano
  • Gianluigi Viscardi, Presidente, Digital Innovation Hub Lombardia

Alle 17.10 infine si parlerà de I vantaggi della trasformazione digitale con:

  • Marino Crippa, Head of Strategic Marketing South Europe, Bosch Rexroth
  • Fabrizio Ferro, Director Presales Southern Europe, PTC
  • Roberto Villa, Manager of Research Ecosystem, IBM

L’obiettivo

Come si legge nel testo del bando del Made (di cui abbiamo presentato i contenuti dettagliatamente qui), le risorse sono destinate “in particolar modo alle piccole e medie imprese manifatturiere con l’obiettivo di supportare l’adozione di tecnologie digitali per l’innovazione di prodotto, di servizio e di processo. Le aree di competenza vanno dalla progettazione all’ingegnerizzazione di prodotto, dalla gestione della produzione sino alla consegna includendo la gestione del fine ciclo del prodotto”.

Le proposte progettuali che si possono avanzare riguardano:

  1. Strategia Industria 4.0: realizzazione di un piano di adozione delle tecnologie digitali e delle competenze strategiche per garantire a un’azienda l’evoluzione verso l’industria 4.0 in termini di efficienza e di efficacia dei processi, coerentemente agli obiettivi aziendali.
  2. Progetti di innovazione: progetti di innovazione, di ricerca industriale, di sviluppo sperimentale e di innovazione dei processi organizzativi.
  3. Demo e test: sviluppo di demo, prototipi, Proof of Concept (PoC) e Test-Bed in ambito Industria 4.0, utilizzando ambienti e strumenti tecnici, tecnologici e metodologici e know-how disponibili anche presso Made.
  4. Scouting tecnologico: individuazione delle tecnologie e dei partner tecnologici più adatti a sviluppare l’innovazione di prodotto e di processo, definendo una strategia tecnologica aziendale coerente con i trend che caratterizzano il settore.
  5. Validazione di progetti Industria 4.0: valutazione in merito all’adeguatezza delle tecnologie, delle metodologie e dell’esecuzione dei progetti di innovazione rispetto agli obiettivi prefissati e allo stato dell’arte.
  6. Consulenza Tecnologica: attività di consulenza e studi di fattibilità finalizzati all’implementazione di soluzioni tecnologiche, organizzative e gestionali atte a migliorare i processi delle imprese in ottica Industria 4.0.

Per inviare le proposte c’è tempo fino alle 18 del 20 gennaio 2020 esclusivamente per via telematica tramite la piattaforma PICA (Piattaforma Concorsi Atenei) di Cineca.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.