I tech trend 2020 di Omron: intelligenza artificiale, edge, manutenzione predittiva e robotica collaborativa

Il nuovo anno è iniziato e per chi guarda al futuro è l’occasione per valutare quali siano le tecnologie chiave da monitorare. Omron, azienda che opera nel settore dell’automazione e della robotica, ha cercato di offrire una risposta a questo quesito delineando le principali tendenze e gli sviluppi più importanti per questo 2020. Secondo la corporation giapponese la parola chiave sarà l’AI – Artificial intelligence o meglio augmented intelligence.

Dopo tante parole e test sperimentali, Omron ritiene che l’industria sia ormai pronta a passare alla fase successiva e che le soluzioni di automazione industriale dovrebbero concentrarsi sui modi in cui l’AI possa migliorare l’attività umana e su come possa essere implementata in fabbrica, garantendo nel contempo la sostenibilità. Queste soluzioni supporteranno nel processo decisionale le persone che lavorano nell’automazione industriale e ne miglioreranno l’efficienza operativa.

“Le soluzioni che contribuiscono al funzionamento di un sito di produzione integrato, intelligente e interattivo sono fondamentali per il concetto di “automazione innovativa” di Omron. Insieme ai nostri clienti, ci impegniamo a creare la fabbrica efficiente e sostenibile del futuro, in cui robot, intelligenza artificiale e dipendenti lavorino in armonia”, ha affermato Tim Foreman, responsabile europeo di ricerca e sviluppo di Omron Europe. “Continuiamo a perseguire notevoli miglioramenti in termini di efficienza con soluzioni di rilevamento, controllo e robotica all’avanguardia, applicando al contempo l’intelligenza artificiale all’uso pratico in fabbrica”.


Edge, manutenzione predittiva e robotica collaborativa

Gli ultimi sviluppi nelle fabbriche dipendono dalla generazione e dalla raccolta di approfondite informazioni e dati a livello di macchina, vale a dire “at the edge“. La macchina può imparare dagli operatori umani e successivamente migliorare la produzione.

La tecnologia controllata dall’intelligenza artificiale può potenziare l’apprendimento automatico prevedendo guasti sia del prodotto che delle apparecchiature, utilizzando i dati generati dai dispositivi Industrial Internet of Things (IIoT). L’analisi e l’uso di dati combinati consentono agli utenti di prevedere rapidamente eventuali errori della macchina, evitando interruzioni e il deterioramento della qualità del prodotto.

Con il passaggio dalla personalizzazione di massa a un approccio ad high-mix, low-volume (lotti dimensione 1), l’efficienza deve essere migliorata riducendo il più possibile gli errori umani e i tempi di fermo macchina. L’intelligenza artificiale con algoritmi di apprendimento può aiutare gli operatori delle macchine a ottenere il miglior risultato in ogni passaggio. Una tecnologia di controllo innovativa può anche aiutare i dipendenti a lavorare a fianco di robot e macchine per raggiungere l’eccellenza produttiva.

Ciò si ottiene utilizzando soluzioni di automazione che consentono di avere una produzione compatibile con l’IIoT e di implementare algoritmi di intelligenza artificiale adatti alle apparecchiature industriali. Utilizzare un controller dotato di AI consente di rilevare immediatamente i segnali di eventuali malfunzionamenti dell’apparecchiatura. Gli algoritmi AI del controllore di automazione consentono di correlare i movimenti ripetuti delle apparecchiature con i dati precisi provenienti dai sensori. Questo a sua volta fornisce feedback per il monitoraggio dello stato e il controllo in tempo reale delle macchine.

L’IIoT consente un’accurata raccolta di dati storici. Tuttavia, molti progetti di intelligenza artificiale hanno difficoltà a visualizzare nuovi dati. Le soluzioni per la manutenzione predittiva e il controllo, come il nuovo controller AI Sysmac di Omron, possono combinare le funzioni di controllo di linee e apparecchiature di produzione con l’elaborazione AI in tempo reale. L’AI Controller può supportare le aziende generando nuovi dati, al posto dei dati storici, corredati di data e ora e facili da visualizzare.

L’aumento della popolazione mondiale rappresenta un peso sempre maggiore per l’ambiente. I robot collaborativi assistiti dall’IA (cobot) svolgeranno un ruolo sempre più importante oltre il 2020. L’obiettivo è creare condizioni di vita e di lavoro sane e sicure che causino sempre meno danni all’ambiente. Omron può aiutare le aziende a raggiungere condizioni di lavoro più sostenibili nelle fabbriche con il suo portafoglio di robot e AI.

I robot di assemblaggio e smontaggio svolgono un ruolo importante: la nuova generazione di robot può imparare dagli operatori delle macchine (rilevamento), può collaborare con il cobot Omron TM (controllo) su una linea di produzione circolare, può raccogliere dati intelligenti e intuitivi dalle sue azioni, valutare i dati utilizzando algoritmi, avvisare l’operatore sui passaggi successivi e implementare processi efficienti per ogni passaggio (pensiero).

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

    Valentina Repetto ha 77 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Valentina Repetto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.