Tecnologie semplici e accessibili al servizio della personalizzazione e della sostenibilità: ecco i trending topics della Hannover Messe 2021

Edge computing, data analytics, personalizzazione, sostenibilità, semplicità d’uso: sono questi i trending topics che caratterizzeranno le novità in arrivo quest’anno in occasione della Hannover Messe, la fiera dedicata all’automazione industriale che quest’anno si svolgerà soltanto in modalità digitale.

Dopo i rinvii e la cancellazione dell’edizione 2020 a causa delle restrizioni agli spostamenti imposte per fronteggiare la pandemia, Deutsche Messe ha infatti già predisposto lo svolgimento dell’evento (in programma dal 12 al 16 aprile) in modalità esclusivamente digitale tramite la piattaforma dedicata, Hannover Messe Digital Edition.

Nel corso dell’edizione 2021 della fiera si parlerà dell’impatto della pandemia sull’industria, analizzando i trend e le sfide che sono emerse nel corso del 2020 (come l’accelerazione della digitalizzazione delle imprese e la vulnerabilità delle supply chain globali), per cercare di individuare le strategie e le partnership giuste per affrontare il futuro nell’ottica della competitività delle imprese.

La piattaforma è stata sviluppata per far vivere ai partecipanti, anche se solo in forma virtuale, lo spirito innovativo della fiera, con spazi dedicati alle conferenze, una sala expo dove gli espositori presenteranno i loro prodotti e stanze virtuali per il networking.

“Le aziende industriali devono realizzare in pochi mesi ciò che altrimenti avrebbe richiesto anni. Questo richiede una piattaforma dove le sfide possono essere discusse, le soluzioni presentate e le reti ampliate, esattamente ciò che la Hannover Messe Digital Edition è. Anche in tempi di Corona, la fiera leader mondiale per la tecnologia industriale rimane la piattaforma centrale per le innovazioni e le soluzioni che circondano la trasformazione industriale”, commenta Jochen Köckler, CEO di Deutsche Messe AG.

Hannover Messe 2021: il programma della fiera

Nello spazio Conference i visitatori potranno seguire i panel di discussione e varie conferenze in programma dal 12 al 16 aprile. La prima giornata della fiera sarà incentrata sul confronto con una serie di interrogativi di politica economica, come l’effetto della pandemia sulla globalizzazione, il ruolo dell’Europa tra le potenze mondiali, e gli scenari futuri per i rapporti transatlantici nel Dopo Trump.

Da martedì 13 a giovedì 15 aprile si parlerà di innovazioni e soluzioni tecnologiche: in particolare si discuterà del ruolo dell’Intelligenza Artificiale nell’industria, del valore dei dati per generare valore aggiunto attraverso i dati e del potenziale che offre l’idrogeno all’industria. Attraverso la discussione di casi specifici e strategie future a lungo termine, i relatori dell’area Conference ispireranno i visitatori con idee e visioni e suggeriranno misure concrete per le loro aziende.

Venerdì 16 aprile  si terrà invece, all’insegna dello slogan RESET.RETHINK.RESTART, il Congresso WomenPower, il cui programma prevede workshop, tavole rotonde e nuove soluzioni di networking.

Nell’area EXPO i visitatori potranno accedere ai prodotti esposti per analizzarne tutte le caratteristiche e avranno a disposizione applicazioni Best Case, video tutorial, streaming in diretta o videochiamate, che permetteranno loro di informarsi su soluzioni specifiche per l’ottimizzazione dei propri processi e anche di entrare in contatto diretto con le aziende espositrici.

Nell’area Networking i visitatori della fiera potranno entrare in contatto diretto con espositori, relatori e altri partecipanti, attraverso il dashboard della pagina di accesso personalizzata dove saranno indicati aziende, top
speaker e partecipanti di rilievo per ogni singolo visitatore. Basterà cliccare per richiedere un contatto diretto, che avverrà tramite chat o videochiamata.

Un’anteprima delle novità in fiera

In occasione della presentazione dell’edizione 2021 della fiera alcuni espositori hanno offerto alcune anticipazioni sui prodotti e soluzioni in arrivo quest’anno.

Emerson, ad esempio, ha presentato un portfolio di macchinari e dispositivi industriali edge per gli impianti, sensori e software per fornire intuizioni attuabili che migliorano significativamente l’efficacia, l’efficienza, la sostenibilità, l’interoperabilità e la sicurezza dell’attrezzatura complessiva. Tra i prodotti presentati troviamo:

  •  soluzioni che utilizzano l’analisi dei dati e algoritmi di IA per ottimizzare le prestazioni dei sistemi pneumatici, come la serie di sensori Aventics Series AF2 Sensors (sensori di flusso) e Acentics Series SPA Smart Pneumatics Analyzer 
  • soluzioni elettroniche e di tecnologia I/O di Aventic Fieldbus, che offrono comunicazioni e connettività semplificate tra il controllo, i sistemi di valvole e i sensori
  • prodotti e soluzioni di edge analytics, come il software PACEdg IIoT, la serie di PC industriali PACSystem  RXi2 Edge Computers  e quella dei controller PACSystems RX3i CPL410 Edge Controller
  • software industriali per l’analisi di impianto, la visualizzazione industriale, l’interfaccia uomo-macchina e il controllo di supervisione e acquisizione dati (Movicon.NexT HMI/SCADA)

Festo, invece, ha dichiarato che per il 2021 personalizzazione e sostenibilità avranno un ruolo di maggior rilievo nelle sue soluzioni. L’azienda ha presentato il suo nuovo Productivity Master, un sistema dimostrativo modulare per chiavette USB personalizzate che mostra come la tecnologia dell’automazione si evolverà lungo la catena del valore se combinata con la digitalizzazione.

La piattaforma di automazione Festo fornisce un sistema integrato e pratico per collegare tutti gli strumenti, i componenti e le soluzioni di ingegneria Festo in hardware e software: grazie alla connettività senza interruzioni, tutto si adatta perfettamente, dai sistemi meccanici ed elettrici all’intelligenza.

Robot che siano accessibili anche ai non esperti: questo è l’obiettivo di Kuka per i prossimi anni. L’azienda ha presentato il suo sistema operativo del futuro, che offre accesso a un intero ecosistema di programmi, app, servizi e accessori. Nei prossimi anni, Kuka mira a integrare questo sistema operativo a tutte le sue soluzioni.

“La nostra missione entro il 2030 è: l’automazione sarà più semplice, più intuitiva e quindi disponibile per tutti. Questo abbasserà la soglia d’ingresso. Programmare un robot sarà facile come lavorare su un PC oggi”, commenta Peter Mohnen, CEO del Gruppo Kuka.

Ifm mate è il prodotto presentato da Ifm: si tratta di un sistema digitale di assistenza all’operatore, per il supporto di stazioni di lavoro manuali in ambienti di produzione.

Il sistema di assistenza consiste in un computer con un touch screen, il software e un sensore fotoelettrico che cattura sia un’immagine video 2D che un’immagine 3D. Grazie al riconoscimento della mano nell’immagine della telecamera 2D, ifm mate non richiede ulteriori accessori come occhiali VR o tracker da polso. Questo aumenta notevolmente il comfort dell’operatore rispetto ad altri sistemi di guida, con il risultato di livelli di accettazione molto alti tra i lavoratori.

Inoltre, il sistema permette di personalizzare il workflow, mentre il dispositivo combinato di segnalazione ottica e acustica indica gli errori direttamente nel campo visivo dell’operatore.

Per la cinese Huawei il 2021 sarà in segno di soluzioni scalabili e integrate per le industrie manifatturiere e logistiche, al fine di accelerare la trasformazione industriale attraverso tutte le tecnologie wireless, AI e ulteriori tecnologie ICT leader. L’azienda prevede di sostenere questa trasformazione con una gamma di soluzioni intelligenti, combinando connettività ubiqua, edge computing, cloud e AI per creare pacchetti di soluzioni specifiche per ogni settore e caso d’uso.

Il colosso cinese ha fornito alcune anticipazioni nel corso dell’evento di preview della fiera, spiegando su quali soluzioni sta già lavorando, che comprendono:

  • soluzioni intelligenti all-in-one per i magazzini basate su 5G, Wi-Fi 6, RFID e altre tecnologie wireless
  • soluzioni che rendano gli impianti produttivi completamente wireless, sviluppate insieme a partner strategici
  • un’infrastruttura che permetterà anche ai produttori di adottare la produzione intelligente, implementando il throughput di dati a bassa latenza, l’archiviazione su larga scala poco costosa e la visualizzazione dei processi necessari per ottenere il meglio dall’automazione
  • la gamma di soluzioni Atlas, come Atlas AI Computing Platform, che combina CPU convenzionale e tecnologie di elaborazione AI per sbloccare un nuovo grado di potenza di calcolo a livello industriale

SAP parteciperà alla fiera in aprile con la sua soluzione SAP 4.0 now, una soluzione che riprende i punti di forza di SAP 4.0, permettendo alle aziende di concentrarsi su tre priorità: preferenze e feedback dai clienti, adattare dinamicamente la produttività e personalizzare i prodotti a seconda delle necessità degli end-user e infine connettere e sincronizzare i vari dipartimenti dell’azienda.

Quattro sono le macro-aree su cui l’azienda ha dichiarato di volersi concentrare: sviluppare prodotti intelligenti, creare fabbriche intelligenti attraverso l’utilizzo dei dati, evitare i downtime degli asset delle aziende attraverso le soluzioni di IoT, digital twins e advance analytics per controllare lo stato dei macchinari, predire gli interventi di manutenzione e molto altro. La quarta macro-area riguarda, infine, la gestione intelligente del personale, con  soluzioni che aiutano i dipendenti a prendere decisioni basate sui dati, oltre che soluzioni di IoT monitoring, geofencing e real-time analytics per migliorare la sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

One thought on “Tecnologie semplici e accessibili al servizio della personalizzazione e della sostenibilità: ecco i trending topics della Hannover Messe 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.