Cisco punta alle soluzioni as-a-service con la nuova offerta Cisco Plus

Soluzioni di rete, di sicurezza, di computing, di storage, applicative e di Observability as-a-service: così si allarga l’offerta di Cisco che presenta la sua offerta di servizi cloud, Cisco Plus, con l’obiettivo di aiutare i clienti in tema di connettività, sicurezza e automazione al fine di accelerare la loro agilità digitale.

L’azienda ha, infatti, deciso di passare a un modello Network-as-a-Service (NaaS), che consente ai clienti di focalizzarsi sui risultati di business che si aspettano di ottenere dalla rete, senza dover possedere, costruire e mantenere la propria infrastruttura. Questo permette ai team IT delle aziende di sfruttare i vantaggi dei modelli NaaS mentre si concentrano nel fornire un accesso uniforme e sicuro alla loro forza lavoro remota sempre più numerosa e sempre più in mobilità con meno complessità.

“Ritengo che ogni organizzazione trarrebbe beneficio dalla semplificazione di una tecnologia avanzata”, afferma Todd Nightingale, Senior Vice President and General Manager, Enterprise Networking and Cloud, Cisco. “Il Network-as-a-service è una grande opportunità per le aziende che desiderano passare a un modello operativo cloud senza complessità. Cisco guida questa transizione di mercato con Cisco Plus. Insieme ai nostri partner, vogliamo che la maggior parte del nostro portafoglio tecnologico possa essere fornito attraverso il cloud, gestito dal cloud e proposto as-a-service “.

L’offerta NaaS di Cisco

Per metà anno l’azienda punta a mettere sul mercato la prima soluzione della nuova offerta NaaS, Cisco Plus Hybrid Cloud, che include l’intero portafoglio di computing, networking e storage del data center di Cisco, oltre a storage e software di terze parti, creando un vero e proprio ponte tra on-premise, edge e cloud pubblico.

Cisco Plus Hybrid  avrà un modello di consumo flessibile e una suite di servizi lifecycle grazie alla Cisco Customer Experience (CX) e ai partner. I clienti potranno scegliere il livello di servizi che desiderano per la pianificazione, la progettazione e l’installazione. Rispondendo alle diverse esigenze dei clienti, Cisco Plus Hybrid Cloud offre opzioni di pagamento estremamente flessibili con consegna dell’ordine entro 14 giorni. Le offerte iniziali as-a-service saranno disponibili in versione limitata in Australia, Canada, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e Stati Uniti.

Nel corso del 2021, i clienti as-a-service saranno in grado di interagire rapidamente e facilmente con Cisco attraverso la Cisco Plus Experience, un portale di engagement self-service costruito sulla Cisco CX Cloud che consente a clienti e partner di conoscere, operare e monitorare l’utilizzo del portafoglio as-a-service di Cisco. L’interfaccia intuitiva includerà un marketplace dove i clienti potranno contare su un ampio catalogo di servizi Cisco e dei partner.

Cisco Plus si appoggerà all’ecosistema di partner esistente per aiutare più clienti ad avere accesso ai servizi di cui hanno bisogno. I partner del programma Cisco Gold Provider giocheranno un ruolo chiave nella fornitura delle offerte Cisco Plus, accelerando le loro pratiche as-a-service.

I vantaggi delle soluzioni Cisco Plus

Le soluzioni NaaS di Cisco permetteranno ai clienti  di passare, in sicurezza e con semplicità, a nuovi ambienti applicativi e cloud, fornendo modelli di delivery flessibili (comprese le opzioni pay-per-use o pay-as-you-grow), visibilità end-to-end dal client all’applicazione all’ISP e policy unificate per la gestione degli accessi.

Inoltre, le soluzioni di Cisco Plus saranno dotate di analytics in tempo reale per fornire dati rilevanti e insight guidati da algoritmi di intelligenza artificiale e Machine Learning per il monitoraggio dei costi e delle prestazioni e di un’interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) per consentire di estendere le soluzioni e di sistemi di sicurezza pervasiva e integrata.

Il rollout di NaaS si concentrerà inizialmente su una soluzione cloud-based as-a-service per il Secure Access Service Edge (SASE). L’offerta Cisco SASE attualmente disponibile consente ai clienti di sfruttare facilmente i servizi futuri con la protezione degli investimenti. Cisco intende rilasciare nel corso di quest’anno una prima versione delle soluzioni NaaS che unificheranno i servizi di rete, sicurezza e visibilità attraverso i domini di accesso, WAN e cloud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.