Secondo il rapporto "Futuro del lavoro", entro il 2025 i datori di lavoro divideranno equamente il lavoro tra uomo e macchina.

Automazione e digitalizzazione: il saldo occupazionale resta positivo, ma la creazione di posti di lavoro sta rallentando

Il rapporto The Future of Job del World Economic Forum presenta i cambiamenti nel mondo del lavoro da qui a 5 anni. Automazione e digitalizzazione accelerano, anche sotto la spinta della pandemia. Complessivamente si creeranno 97 milioni di posti di lavoro e se ne perderanno 85 milioni. Per rimanere rilevanti in un contesto in così rapido cambiamento, i lavoratori dovranno concentrarsi sull’acquisizione di nuove competenze, con particolare attenzione alle soft skill.

Continua a leggere
Anintec-Assinform ha presentato il rapporto sulla ricerca e innovazione ICT in Italia.

ICT, per stare al passo con l’Europa servono 3,5 miliardi di investimenti all’anno in Ricerca e Innovazione

Il rapporto “Ricerca e Innovazione ICT Italia”, presentato da Anitec-Assinform, con la partecipazione dell’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, indica gli interventi da seguire nei prossimi 3 anni per competere nel settore ICT con gli altri paesi europei: investimenti privati per 3,5 miliardi l’anno, stanziamenti pubblici per quasi mezzo miliardo e 6.500 ricercatori in più. Necessaria una strategia condivisa tra imprese, scuole e settore pubblico per formare profili specializzati e dotare tutti i cittadini di competenze trasversali e competenze digitali di base.

Continua a leggere

Competenze digitali mai così critiche, ma quasi la metà della popolazione mondiale non usa Internet

Uno studio pubblicato dall’ITU, l’Unione internazionale delle telecomunicazioni (agenzia specializzata delle Nazioni Unite) sottolinea l’importanza di possedere competenze digitali di base in quasi tutti i lavori. Tuttavia, quasi la metà della popolazione non usa Internet ed è spesso la mancanza di competenze digitali di base a creare un ostacolo all’accesso. Urge, quindi, chiudere il divario di competenze (esacerbato ulteriormente dal Covid-19) per dotare i lavoratori delle skill necessarie a rimanere rilevanti anche nei momenti di crisi.

Continua a leggere
Il Presidente di Assolombarda Alessandro Spada

Spada (Assolombarda): “L’Italia e l’Europa ripartano dalle aziende lombarde. Necessario investire su digitale e formazione”

Il Presidente di Assolombarda ribadisce il ruolo chiave delle imprese del territorio (tra le più colpite dalla crisi) nella ripresa dell’economia nazionale e auspica investimenti mirati, che puntino sul digitale, sull’impresa 4.0 e sulla formazione dei giovani.

Continua a leggere
Lo studio dell'ITU, agenzia specializzata delle Nazioni Unite, evidenzia un'allarmante carenza in competenze digitali di base.

Gli Italiani hanno paura di perdere il lavoro per la pandemia: fondamentali le competenze digitali

La pandemia di Covid-19 ha spinto i lavoratori a concentrarsi sull’acquisizione di nuove competenze e a rivalutare il rapporto lavoro-vita privata. L’importanza sempre maggiore delle competenze digitali per le aziende sta, tuttavia, creando disuguaglianze tra i lavoratori che possiedono queste skill e coloro che non ne hanno. Si accentuano anche le disuguaglianze di genere, soprattutto nel nostro Paese.

Continua a leggere

Oltre il Recovery Fund: la politica industriale del PD di Zingaretti

Il Recovery Fund? Non basta, senza una politica di sviluppo. Il PD ha presentato un programma di proposte per una politica industriale volta all’innovazione, all’attrazione di investimenti e alla sostenibilità per rilanciare le aziende. I cinque assi strategici: innovazione e digitalizzazione nelle imprese; transizione green; patrimonializzazione delle imprese con il risparmio; un’Italia a misura di investimenti; Mezzogiorno di crescita. Tra gli elementi centrali il rafforzamento di Industria 4.0, degli ITS e dell’ecosistema a supporto delle competenze.

Continua a leggere

La digitalizzazione monca delle imprese italiane nella fotografia dell’Istat

La maggior parte delle aziende utilizza ancora un numero limitato di tecnologie digitali e dà priorità agli investimenti infrastrutturali, come soluzioni Cloud, connettività in fibra ottica o in mobilità, software gestionali, cyber-security. I dati sulla digitalizzazione che emergono dal primo Censimento permanente delle imprese, realizzato dall’Istat

Continua a leggere

L’innovazione digitale è la cura per uscire dall’ibernazione indotta dal Covid-19

L’impatto che la pandemia di Covid-19 ha avuto sulle economie di tutto il mondo è evidente e massiccio, per ripartire bisogna focalizzarsi sull’innovazione digitale, che dovrà toccare tutti i settori. Le novità dalla quinta edizione dell’Open Innovation Summit.

Continua a leggere

Confartigianato lancia “Ripartire dal Nuovo”: servizi gratuiti per accompagnare le piccole imprese nella transizione digitale

Si chiama “Ripartire dal nuovo: imprese dopo il virus” la campagna lanciata da Confartigianato per mettere a disposizione delle micro e piccole imprese italiane colpite dalla crisi connessa all’emergenza Covid-19 le competenze necessarie per affrontare al meglio la ripartenza, sfruttando a pieno le opportunità offerte dalle tecnologie digitali. Sulla piattaforma si trovano gratuitamente link a risorse formative e informative (sotto forma di video, webinar, documenti) e servizi su tutti i principali campi di interesse per le micro e piccole imprese e gli artigiani.

Continua a leggere