Acciaio, senza digitalizzazione non c’è sostenibilità: le strategie delle aziende per promuovere la rivoluzione green

La rivoluzione in ottica sostenibile del settore italiano della produzione dell’acciaio non può prescindere dalla digitalizzazione delle aziende: è questo il messaggio che alcune aziende siderurgiche hanno lanciato nel corso di un evento dedicato alle strategie per promuovere una maggiore sostenibilità nel settore. Un percorso non sempre facile, quello dell’integrazione di nuove tecnologie digitali con quelle preesistenti in azienda, ma che è ormai diventato essenziale, alla luce dei vari fattori (normativi e non) che costringono il settore ad abbracciare la svolta green.

Continua a leggere

Il ruolo delle tecnologie digitali nel costruire una società più equa e sostenibile

La sostenibilità ambientale e sociale è un fattore tenuto sempre più in conto dai consumatori, che però ritengono che a dover fare di più siano le grandi imprese e l’industria. La ricerca “Le Sfide della Sostenibilità Digitale” realizzata da Ipsos esamina le principali opportunità e sfide che le tecnologie digitali pongono al raggiungimento degli degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Continua a leggere

Il Digitale assorbe la crisi: il mercato crescerà del 7,1% all’anno nel periodo 2021-2024

Una crescita media annua del 7,1% se si utilizzeranno appieno le risorse messe a disposizione dal PNRR e se si attueranno le riforme programmate: sono queste le previsioni contenute nel rapporto di Anitec-Assinform sul mercato digitale. Secondo il presidente di Confindustria Bonomi l’Italia si trova a vivere un “momento magico” di cui occorre approfittare per superare, grazie al Digitale, le disuguaglianze che la pandemia ha accentuato

Continua a leggere

Competenze e occupazione, il report dell’OCSE: “La formazione continua è una necessità assoluta”

Lo Skills Outlook 2021 dell’OCSE sottolinea il ruolo della formazione continua nell’abilitare gli individui ad apprendere le competenze necessarie ad affrontare i cambiamenti economici, lavorativi, climatici e demografici che stanno trasformando le società. Trend che sono stati ulteriormente accelerati dalla pandemia. E i Governi hanno la responsabilità di mettere in campo politiche in grado di promuovere il lifelong learning.

Continua a leggere

Customer ed employee experience, sostenibilità e personalizzazione: così cambieranno i servizi offerti dalle aziende

In una società sempre più digitalizzata l’attenzione dei consumatori si sposta verso i servizi integrati e innovativi. I bisogni e i valori dei clienti guidano la scelta del fornitore, mentre la credibilità dell’azienda e la sua immagine diventano asset strategici per le aziende per superare la titubanza dei consumatori a condividere i propri dati con i fornitori di servizi. Per affrontare queste sfide, le aziende devono mettere le persone al centro, puntando sia sull’ascolto dei clienti (customer experience), che sulla cura del dipendente (employee caring).

Continua a leggere

Industria 4.0 ed e-commerce, dalla Regione Lombardia 11,7 milioni di euro in voucher per le PMI

La Regione Lombardia, con la collaborazione di Unioncamere Lombardia, mette a disposizione, attraverso due bandi, oltre 11 milioni di euro per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese delle province di Milano, Monza e Brianza e Lodi. Per quanto riguarda il bando “Voucher digitali I4.0”, sono ammissibili progetti di adozione/introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0, intese come soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi 4.0 che hanno l’obiettivo di rispondere ai bisogni di innovazione delle MPMI lombarde, tramite la digitalizzazione di processi, prodotti e servizi offerti.

Continua a leggere

Il mercato del Digitale ha retto alla crisi, Gay: “Ora lavorare a crescita strutturale”

I dati diffusi da Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT, mostrano che il mercato del digitale ha retto meglio di altri l’impatto della pandemia. Nel 2020 si è registrata soltanto una lieve flessione (-0,6%), mentre per il 2021 si prevede una crescita del 3,5%. Il Presidente Gay mette però in guardia sulla necessità di passare da un’ottica emergenziale a una di crescita strutturale, sapendo sfruttare gli incentivi e le riforme previsti dal Piano Nazionale di Ripesa e Resilienza.

Continua a leggere

Cisco presenta la sua nuova strategia per guidare le aziende e il Paese nella transizione green e digitale

Il nuovo Amministratore Delegato di Cisco, Gianmatteo Manghi, ha presentato la strategia dell’azienda per i prossimi 3 anni, con cui intende accompagnare il Paese verso un mondo sempre più ibrido, digitalizzato e attento alla sostenibilità. Una strategia che si fonda su 3 pilastri: persone, trasformazione cloud e software, transizione green e digitale.

Continua a leggere

Cisco punta alle soluzioni as-a-service con la nuova offerta Cisco Plus

Cisco presenta la sua nuova offerta di servizi Network-as-a-Service, Cisco Plus, con l’obiettivo di aiutare i clienti in tema di connettività, sicurezza e automazione al fine di accelerare la loro agilità digitale. Le nuove soluzioni permetteranno ai clienti di usufruire di servizi di analytics, rete, di sicurezza, di computing, di storage, applicative e di Observability basate su un modello di consumo flessibile, semplice e sicuro.

Continua a leggere

Le politiche per digitalizzazione e transizione 4.0 nell’era post-Covid: il 14 aprile un seminario da non perdere

Quale strada intraprenderanno le politiche nazionali e regionali di digitalizzazione e transizione 4.0 dopo la pandemia? Il seminario, organizzato dall’Università Cattolica, sede di Piacenza, e da Confindustria Piacenza per il 14 aprile, chiama a raccolta gli esperti del settore, politici e studenti per discutere dei possibili scenari.

Continua a leggere

Transizione green e digital: 2 imprese su 3 ancora ai blocchi di partenza

Solo il 6% delle imprese è “arrivato al traguardo” o comunque è nel tratto finale del percorso della duplice transizione digitale e ecologica. Mentre quasi 2 imprese su 3 sono ancora ai blocchi di partenza. I dati dell’indagine di Unioncamere e del Centro Studi delle Camere di Commercio Gugliemo Tagliacarne su un campione di 3.000 imprese manifatturiere.

Continua a leggere