Anche nella sua versione solo in digitale, la Hannover Messe si conferma un’importante vetrina dell’industria hi-tech. La manifestazione ha svolto quest’anno un duplice ruolo: vetrina sul futuro dell’industria e dimostrazione di come potranno essere le fiere d’ora in avanti.

“Hannover Messe Digital Edition ha dimostrato la forza innovativa delle aziende della meccanica, dell’elettrotecnica e dell’IT. Allo stesso tempo, però, ha dimostrato anche che il futuro delle fiere sarà ibrido”, dice Jochen Köckler, Ceo di Deutsche Messe. “Con i nostri espositori e partner, siamo riusciti ancora una volta a ribadire il ruolo fondamentale della più importante fiera mondiale delle tecnologie per l’industria: promuovere innovazione, ispirazione e networking nell’era della trasformazione industriale. È questo che ci si aspetta da Hannover Messe”.

La cancelliera federale Angela Merkel ha inaugurato l’evento leader per l’industria lunedì 12 aprile con il Presidente della Repubblica Indonesiana Joko Widodo.

Nella cornice della fiera virtuale, 1.800 aziende espositrici hanno presentato 10.500 tra prodotti e innovazioni a 90.000 visitatori registrati. Alla sezione congressuale hanno preso parte 1.500 esperti, che hanno trattato argomenti quali Industria 4.0, digitalizzazione dei processi industriali, gestione della supply chain, costruzione leggera, idrogeno, mobilità elettrica.

“La positiva risposta all’edizione digitale di Hannover Messe ha superato le nostre più ottimistiche previsioni. Questo non ci ha impedito di renderci conto che un evento digitale non può sostituire la magia di un evento reale”, afferma Köckler, facendo riferimento alla fiducia che nasce dai contatti viso a viso, alle trattative di vendita che si tengono presso gli stand dove si toccano con mano i prodotti, agli incontri casuali dai quali possono nascere nuove partnership commerciali. “Il contatto personale è il grande assente dall’evento digitale”, sottolinea.

“Hannover Messe Digital Edition conferma che siamo sulla strada giusta. Sulla base dell’esperienza di questa settimana, in futuro metteremo insieme il meglio del mondo digitale e del mondo reale per proporre ai nostri clienti l’esperienza di una fiera ibrida integrata“, aggiunge il Ceo dell’Ente Fiera.

Nei cinque giorni della fiera in diretta, 90.000 visitatori hanno generato più di 3,5 milioni di visualizzazioni di pagina. La ricerca espositori e prodotti ha registrato 700.000 richieste. Il nuovo streaming in diretta delle conferenze e dei contatti con gli espositori ha prodotto circa 140.000 visualizzazioni. “La Digital Edition è un test riuscito sotto ogni punto di vista. Ci ha permesso di capire quali vantaggi concreti i format digitali possono offrire ai nostri espositori e visitatori”, spiega ancora Köckler, tracciando un bilancio decisamente positivo: “Tra le altre cose, ora sappiamo che con il format digitale entriamo in contatto con espositori e visitatori completamente nuovi. Affiancando il format digitale ai nostri eventi reali, in futuro potremo ampliare di molto il raggio d’azione delle nostre fiere. E rendere Hannover Messe ancora più importante”.

I contenuti della Hannover Messe Digital Edition sono disponibili sul sito dell’organizzatore. Chi non ha potuto seguire la settimana in diretta potrà pertanto saperne di più su espositori e prodotti, e seguire keynote e tavole rotonde on demand.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.