L’appuntamento è fissato per lunedì 24 maggio alle ore 17.00: il Competence center Made, che ha come capofila il Politecnico di Milano, presenta, in modalità digitale, la sua nuova Scuola di competenze 4.0, dedicata ai lavoratori delle imprese italiane.

Nel corso della Tavola rotonda digitale Laura Rocchitelli, dirigente Rold e presidente del gruppo Meccatronici Assolombarda, Marco Taisch, presidente del Made Competence Center Industria 4.0, e Gianluigi Viscardi, presidente DIH Lombardia, si confronteranno per parlare delle competenze 4.0 necessarie oggi alle imprese, delle modalità e dei luoghi in cui usufruirne, delle diverse tipologie di riqualificazione necessarie e dei relativi progetti ad hoc, della capacità di fare rete tra aziende e istituzioni formative.

A seguire la presentazione dell’intera offerta formativa del Made con la sua nuova Scuola di Competenze 4.0, che prevede corsi singoli, esperienze e percorsi formativi per un totale di 78 moduli formativi.

La scuola inizierà ufficialmente a metà giugno e i partecipanti potranno non solo vedere, ma anche toccare con mano le tecnologie, i metodi e i processi di produzione presenti nelle aree tecnologiche di Made, impararne le funzioni, e scoprire in prima persona i vantaggi di una fabbrica interconnessa.

Del resto, in Italia la formazione professionale è un aspetto di vitale importanza dato l’elevato numero di aziende manifatturiere che richiedono conoscenze sempre più specializzate e qualificanti per rimanere competitive sul mercato.

“Stiamo vivendo in un momento storico di grandi cambiamenti”, fa notare Marco Taisch, presidente di Made, Competence Center Industria 4.0, “la pandemia e i relativi impatti hanno pesato sul Paese e continueranno a farlo”.

Contemporaneamente però si stanno aprendo anche grandi opportunità offerte dal Pnrr: le imprese avranno fondi a cui attingere per migliorare i loro deficit strutturali, tecnologici, produttivi e anche formativi. “La scuola di Made” – osserva Taisch – “vuole essere proprio un ulteriore strumento per permettere alle imprese di sfruttare appieno queste nuove occasioni, per continuare a essere competitivi, senza dimenticare che la formazione 4.0 gode anche di agevolazioni finanziarie”.

L’offerta formativa di Made – Scuola di Competenze 4.0 prevede corsi singoli, esperienze e percorsi formativi. I corsi singoli, della durata variabile da 4 a 32 ore, potranno essere frequentati singolarmente oppure all’interno di un percorso o esperienza di più lunga durata. Si dividono tra strategici, della durata variabile da 4 a 16 ore che offrono una panoramica completa della tematica scelta, e tecnico-operativi della durata di 24 o 32 ore, più pratici ed esperienziali.

Per chi volesse, invece, un taglio più pratico e sperimentare meglio l’esperienza del lavoro in una fabbrica digitale, sono disponibili anche una gamma di ‘esperienze’ di 5 giorni o percorsi completi e più strutturati della durata di 15 giorni, per un totale di 78 moduli formativi.

Per ogni modulo, esperienza o percorso sarà possibile costruire un’offerta ad hoc di durata e contenuto personalizzati in base alle specifiche esigenze del lavoratore e delle competenze da perfezionare, o di gruppo di lavoratori di singole aziende.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Casini

Giornalista specializzato nei settori dell'Economia, delle imprese, delle tecnologie e dell'innovazione. Dopo il master all'IFG, l'Istituto per la Formazione al Giornalismo di Milano, in oltre 20 anni di attività, nell'ambito del giornalismo e della Comunicazione, ha lavorato per Panorama Economy, Il Mondo, Italia Oggi, TgCom24, Gruppo Mediolanum, Università Iulm. Attualmente collabora con Innovation Post, Corriere Innovazione, Libero, Giornale di Brescia, La Provincia di Como, casa editrice Tecniche Nuove. Contatti: stefano.stefanocasini@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.