Fanuc espande la linea di robot collaborativi CRX con tre nuovi bracci da 5, 20 e 25 kg

Fanuc espande la sua gamma di robot collaborativi CRX con l’introduzione di tre nuovi modelli con bracci da 5 kg, 20 kg e 25 kg che vanno ad affiancarsi ai modelli da 10 kg CRX-10iA e CRX-10iA/L, presentati due anni fa al mercato.

Verranno mostrati per la prima volta al pubblico in occasione di IREX (International Robot Exhibition), la fiera di riferimento mondiale per la robotica, che si terrà a Tokyo dal 9 al 12 marzo 2022 presso il centro congressi Tokyo Big Sight, e online nel formato IREX Virtual dall’1 al 18 marzo.

Le novità dell’offerta di Fanuc

I nuovi modelli estendono la gamma già esistente di robot collaborativi Fanuc CR e Fanuc CRX, che si compone ora di ben 11 modelli con capacità di carico al polso da 4 a 35 kg. Un ampliamento che riflette la strategia di crescita dell’azienda, che punta a posizionarsi come attore di riferimento sul mercato europeo per la robotica collaborativa.

“Il nostro obiettivo è assumere una posizione di leadership nel settore della robotica collaborativa in Europa, supportati anche da una capacità produttiva attuale fino a 11.000 robot al mese. Con la nostra offerta ampia e versatile di cobot, e in un mercato dove la domanda di robot è in crescita costante, abbiamo tutte le carte in regola per diventarlo”, spiega Shinichi Tanzawa, Presidente e CEO di Fanuc Europe.

I nuovi robot collaborativi CRX-5iA, CRX-20iA/L e CRX-25iA offrono un payload di 5 kg, 20 kg e 25 kg, rispettivamente, e uno sbraccio di 994 mm, 1418 mm e 1889 mm, integrandosi all’offerta già esistente, che comprende i modelli CRX-10iA e CRX-10iA/L – caratterizzati entrambi da una capacità di carico di 10 kg e sbraccio di 1249 mm e 1418 mm – e i cobot verdi della serie CR.

Affidabilità, sicurezza e facilità di utilizzo

I robot collaborativi della serie Fanuc CRX sono sicuri, facili da usare, affidabili e rappresentano una soluzione versatile per una vasta serie di applicazioni, che vanno dall’ispezione al carico/scarico macchina, imballaggio, palletizzazione, levigatura, saldatura, e molto altro.

Offrono una protezione IP67 contro polveri e schizzi d’acqua di serie, in modo da renderne possibile l’impiego anche negli ambienti più difficili della fabbrica e in condizioni gravose.

I cobot CRX rilevano la presenza di forze esterne nello spazio di lavoro, arrestandosi immediatamente qualora dovessero entrare in contatto con persone od oggetti. Ciò permette ai CRX di lavorare in sicurezza accanto alle persone senza la necessità di installare protezioni.

La maggior parte dei robot collaborativi dispone di un profilo leggero e compatto. In aggiunta a ciò, i cobot Fanuc CRX si dimostrano perfetti per l’utilizzo in ambito industriale e per l’assenza di manutenzione richiesta per otto anni.

Inoltre, la programmazione semplificata e interattiva consente agli operatori di far apprendere al robot il movimento tramite la guida a mano o su interfaccia tablet muovendo icone in modalità drag&drop.

“In virtù di queste caratteristiche, ci aspettiamo che i robot collaborativi della serie CRX diventino presto il nostro modello più richiesto e apprezzato dai nostri Clienti”, commenta Tanzawa.

“Fabbrichiamo robot da più di 40 anni, e ad oggi i CRX stanno aprendo a Fanuc nuovi segmenti di mercato. La reazione di fronte al funzionamento dei CRX è sempre entusiasta, e questa soddisfazione ci permette di guadagnare la fiducia dei nostri partner anche per lo sviluppo di soluzioni di automazione più complesse”, aggiunge.

CRX può essere utilizzato con alimentazione standard di 100V/240V e comprende anche una dotazione per il risparmio energetico con un consumo di circa 400 W (con 25 kg di carico utile).

La serie CRX supporta molte delle funzionalità avanzate e accessori di Fanuc, tra cui il sistema di visione iRVision, e rappresenta la scelta ideale per tutte quelle aziende che vogliono aumentare l’efficienza produttiva, anche quelle che in precedenza non hanno mai approcciato alcuna soluzione robotizzata.

“La serie di robot collaborativi CRX di FANUC dispone di tutte le funzioni intelligenti e dell’affidabilità che i nostri Clienti ci riconoscono”, afferma Marco Delaini, Managing Director di FANUC Italia.

“Inoltre, la loro leggerezza, la semplicità di installazione e il funzionamento intuitivo rendono questi robot una scelta vincente soprattutto per gli utilizzatori che fino ad oggi non hanno mai installato o programmato un robot”, aggiunge.

Il nuovo CRX-20iA/L sarà disponibile a partire da aprile 2022, mentre bisognerà attendere giugno 2022 per i robot CRX-25iA e CRX-5iA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.