Al via il bando Idea Innovativa, fino a 5mila euro a sostegno di 5 progetti innovativi “in rosa”

Sono aperte le candidature per partecipare al “Bando Idea innovativa, la nuova imprenditorialità al femminile“, iniziativa della Camera di Commercio di Roma e del suo Comitato per l’Imprenditoria femminile.

Il bando, giunto alla decima edizione, premia le idee imprenditoriali più innovative e competitive ed è rivolto alle micro, piccole e medie imprese femminili operanti sul territorio di Roma e provincia.

Al 30 settembre 2022 sono 98.187 le imprese femminili registrate a Roma e provincia, pari al 21,6% del totale delle imprese romane. Aziende “in rosa” che crescono a un ritmo maggiore della media italiana visto che il tasso di crescita nei primi 9 mesi del 2022, nella Capitale, è stato dell’1,96% rispetto all’1,05% della media nazionale.

“I dati ci dicono che, nel nostro territorio, le imprese rosa continuano ad aumentare più della media nazionale, e questo lo dobbiamo al coraggio e alla passione di tante donne impegnate, quotidianamente, a favore del benessere della comunità economica e sociale”, commenta il Presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti.

“La nuova edizione del bando ‘Idea innovativa’ è la conferma del nostro costante impegno a supporto delle aziende femminili esistenti e di quelle in start-up. È indubbio che le donne rappresentano, insieme ai giovani, una delle componenti su cui puntare, nel nostro territorio come in tutto il Paese, per ritornare con decisione su un percorso di crescita”, aggiunge.

Bando Idea innovativa, a chi si rivolge

L’iniziativa della Camera di Commercio si rivolge alle micro, piccole e medie imprese femminili operanti nel territorio di Roma e provincia che intendono realizzare un progetto imprenditoriale contraddistinto dall’originalità dell’attività svolta e/o dall’innovatività del processo produttivo, del prodotto o del servizio offerto, degli strumenti di commercializzazione o di assistenza alla clientela.

Per “imprese femminili” si intende aziende che:

  • se imprese individuali, abbiano titolare donna
  • se società di persone o società cooperative, il numero delle donne socie rappresenti almeno il 60% della compagine sociale
  • se società di capitali, le donne socie detengano almeno i due terzi delle quote di capitale e costituiscano almeno i due terzi del totale dei componenti dell’organo amministrativo

Le agevolazioni

Sono 25.000 euro i fondi stanziati dalla Camera di Commercio di Roma per questa edizione del bando, da ripartire in cinque contributi di massimo 5.000 euro cadauno, da assegnare ad altrettante imprese per la realizzazione di un progetto imprenditoriale.

Il contributo andrà a coprire il 50% delle spese considerate ammissibili (al netto dell’Iva), ovvero:

  • impianti generali e spese di ristrutturazione dei locali destinati allo svolgimento dell’attività
  • macchinari e attrezzature (compreso hardware) e beni strumentali direttamente pertinenti alla realizzazione del progetto
  • spese per materiali di prova, realizzazione di prototipi e collaudi finali
  • registrazione di brevetti internazionali
  • infrastrutture di rete e collegamenti (incluse delle spese di software e hardware), consulenze ed altri servizi tecnologici e manageriali, nella misura massima del 20% del costo totale del progetto
  • costo del personale dipendente secondo le diverse tipologie previste dalla legge, dedicato in via esclusiva all’elaborazione e allo sviluppo del progetto innovativo, nella misura massima del 20% del costo totale dello stesso
  • azioni di marketing e comunicazione relative al progetto, nella misura massima del 10% del costo totale del progetto

Modalità di partecipazione

La domanda di partecipazione, redatta sulla base dell’apposito modello predisposto e firmata dal legale rappresentante o titolare dell’impresa, deve essere entro le ore 14:00 del 20 dicembre 2022 e deve essere trasmessa con modalità esclusivamente telematiche all’indirizzo contributiecredito@rm.legalmail.camcom.it dalla casella PEC dell’impresa.

I progetti saranno in seguito valutati da una commissione che analizzerà: l’innovatività e originalità del progetto; la completezza e coerenza complessiva del progetto; l’impatto e sostenibilità del progetto.

In base al punteggio, verranno selezionati i cinque progetti che riceveranno il contributo.

Il bando

Bando idea innovativa 2022 - X edizione

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.