Nel marchigiano un progetto per digitalizzare l’artigianato calzaturiero

Digitalizzare le abilità manuali dell’artigiano calzaturiero per agevolare la formazione dei neoassunti. Ridurre gli errori, ottimizzare la produzione e tramandare la tradizione e le competenze del distretto calzaturiero fermano. Questi gli obiettivi del progetto Doucal’s 4.0.

Pubblicato il 05 Set 2017

doucals

Digitalizzare le abilità manuali dell’artigiano calzaturiero per agevolare la formazione dei neoassunti. Ridurre gli errori, ottimizzare la produzione e tramandare la tradizione e le competenze del distretto calzaturiero fermano. Questi gli obiettivi del progetto Doucal’s 4.0 promosso dal calzaturificio dei fratelli Giannini di Montegranaro (Fermo) in condivisione con due dipartimenti dell’Università Politecnica delle Marche: Ingegneria dell’Informazione, attraverso la collaborazione di Emanuele Frontoni, e Management con il responsabile dell’intero progetto, Mario Pepe.

Il progetto funziona così: gli artigiani addetti a taglio, giunteria e montaggio in forza al calzaturificio di Montegranaro inforcano un paio di occhiali dotati di microcamera che riprende le loro azioni in tempo reale. I filmati arrivano a un computer che esamina ogni singolo fotogramma, analizza la ripetitività delle operazioni e, quindi, la standardizzazione del processo produttivo. Le riprese vengono effettuate su postazioni di lavoro anonime e suddivise in base sia al modello di calzatura e sia alla specifica lavorazione.

Gli utilizzi di questa banca dati video sono molteplici. Il filmato della corretta lavorazione può essere visionato da chi si accinge per la prima volta a realizzare quella lavorazione per quel modello di scarpa, riducendo i tempi di formazione oppure per evidenziare gli errori più frequenti ed eliminarli, riducendo la percentuale dei difetti o, ancora, per ottimizzare la produzione.

Valuta la qualità di questo articolo

Franco Canna
Franco Canna

Fondatore e direttore responsabile di Innovation Post. Grande appassionato di tecnologia, laureato in Economia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 4