Metalmeccanica stabile nel primo semestre del 2022. Andreis (Federmeccanica): “Caro-prezzi vero e proprio tsunami per le nostre imprese”

L’indagine congiunturale di Federmeccanica evidenzia che, seppur con andamenti contrastanti e diversificati tra i settori, nel primo semestre del 2022 la metalmeccanica italiana si è mantenuta sostanzialmente in linea con i valori dello stesso periodo del 2021 e del 2019. Tuttavia il caro-prezzi (in particolar modo il rialzo del prezzo dell’energia) è un vero e proprio “tsunami” che sta colpendo le aziende del comparto…

Continua a leggere

Gas, i ministri UE raggiungono un accordo sulla proposta della Commissione di introdurre tagli obbligatori ai consumi in caso di emergenza

I ministri dell’energia dell’UE hanno raggiunto un accordo sulla proposta della Commissione di ridurre il consumo di gas del 15% già a partire da agosto 2022 e di trasformare il target da volontario a obbligatorio in caso di emergenza, ovvero nel caso di incremento della domanda o ulteriore taglio delle forniture dalla Russia. L’accordo giunge a termine di una negoziazione con Bruxelles che ha visto diversi stati membri (tra cui l’Italia) opporsi alla possibilità che la Commissione potesse attivare il meccanismo di allerta senza consultare gli Stati membri. L’accordo prevede inoltre alcune deroghe ed eccezioni ai tagli.

Continua a leggere

Dall’UE la proposta di un taglio del 15% sul consumo di gas: possibili rischi per l’industria

Il Piano europeo di riduzione della domanda di gas, presentato oggi dalla Commissione, introduce l’obiettivo di ridurre il consumo del 15% fino alla primavera del 2023, in vista di ulteriori riduzioni della fornitura di gas dalla Russia, e propone uno strumento di “allarme dell’Unione” con cui Bruxelles potrebbe imporre ulteriori riduzioni agli Stati membri in caso di emergenza. Se la situazione dovesse sfociare in emergenza, non si esclude un intervento sulle attività industriali…

Continua a leggere

Via libera dall’UE agli aiuti alle imprese colpite dalla guerra: fino a 400.000 euro per le PMI in difficoltà

Dalla Commissione europea è arrivato il via libera a due schemi di aiuto rivolti a sostenere le imprese in difficoltà per le conseguenze del conflitto tra Russia e Ucraina. Il primo schema, da 10 miliardi di euro, è volto alla concessione di una garanzia statale sui nuovi prestiti per le imprese di tutte le dimensioni e operanti in tutti i settori (ad eccezione del settore finanziario). Il secondo schema, da 700 milioni, mette a disposizione aiuti di stato sotto forma di sovvenzioni dirette per PMI e Midcaps colpite dal taglio dell’export con Ucraina, Russia e Bielorussia.

Continua a leggere

Continuano a peggiorare le previsioni economiche per Italia e UE. Gentiloni: “Dobbiamo prepararci a un taglio totale delle forniture di gas dalla Russia”

Continuano a peggiorare le previsioni di crescita del nostro Paese e dell’Unione Europea per il 2022 e il 2023. A fronte di una crescita del PIL invariata rispetto all’analisi fatta in primavera, le previsioni estive della Commissione europea descrivono uno scenario difficile, in cui la crescita del 2021 ha sostenuto l’attività economica nel primo trimestre del 2022 (con il nostro Paese che è andato meglio delle aspettative), ma che vede il resto dell’anno caratterizzato da un’erosione dei consumi e degli investimenti a causa della corsa dell’inflazione. E se per il 2023 le previsioni di crescita sono state ancora riviste al ribasso, il Commissario Gentiloni ammette che la totale interruzione nella fornitura del gas russo è ormai più che un’ipotesi, a cui l’Europa si deve preparare.

Continua a leggere

Da Intesa Sanpaolo 10 miliardi di euro con garanzia Sace per le imprese che vogliono investire nell’indipendenza energetica

Intesa Sanpaolo e Sace hanno creato un fondo da 10 miliardi di euro a sostegno delle PMI che vogliono intraprendere un percorso di “autoproduzione energetica”. Le risorse serviranno a coordinare un ampio quadro di attività a supporto delle PMI, tra cui attività di advisory e consulenza per accesso ai bandi, supporto nella gestione e mitigazione dell’aumento dei costi delle materie prime e attività di promozione di investimenti volti a ridurre la dipendenza energetica.

Continua a leggere

L’Ue adotta nuove norme per lo stoccaggio del gas: cosa cambia per gli Stati membri e i gestori degli impianti

L’Unione europea ha adottato delle modifiche al regolamento sullo stoccaggio del gas, introducendo l’obbligo per i Paesi membri di riempire i propri impianti al 90% entro il 1° novembre di ogni anno, fatta eccezione per il 2022, quando il target è fissato all’80%. Il regolamento così modificato introduce, inoltre, l’obbligo di certificazione per tutti i gestori dei sistemi di stoccaggio.

Continua a leggere

Metalmeccanica, guerra e caro-prezzi frenano la ripresa. Federmeccanica: “Servono interventi emergenziali e strutturali”

L’indagine congiunturale di Federmeccanica relativa al primo trimestre del 2022 evidenzia una leggera contrazione dell’attività produttiva (-0,2%), che tuttavia rappresenta un’attenuazione dei risultati negativi osservati nel corso dell’ultimo trimestre del 2021. A preoccupare è però la contrazione delle previsioni di crescita e della fiducia da parte delle imprese del settore. Imprese che sono duramente colpite dagli effetti del conflitto tra Russia e Ucraina, dal caro-prezzi e dalle difficoltà di approvvigionamento. Per il 60%, questi problemi porteranno a una contrazione dell’attività produttiva, mentre il 4% rischia di doverla sospendere.

Continua a leggere

Allarme energia, Spada (Assolombarda): “Entro un anno a rischio la produzione di più della metà delle aziende”

Energia, lavoro, giovani, riforme e infrastrutture: nel corso dell’assemblea generale di Assolombarda il Presidente Spada ha parlato delle sfide che l’Italia deve vincere per poter affrontare questi tempi difficili e crescere nonostante le difficoltà. In materia di energia, il Presidente Spada lancia un allarme: senza interventi urgenti e mirati, entro un anno sarà a rischio la produzione di più della metà delle aziende del nostro Paese.

Continua a leggere

Caro energia, la strategia europea per contenere i prezzi e rispondere a un’eventuale interruzione delle forniture di gas dalla Russia

La Commissione ha pubblicato una strategia a breve termine per aiutare gli Stati membri a rispondere al rialzo dei prezzi dell’energia e prepararsi in caso di interruzione totale delle forniture di gas russo. Tra le ipotesi prese al vaglio, strumenti di solidarietà per reindirizzare la domanda dagli Stati membri meno colpiti a quelli maggiormente interessati.

Continua a leggere

REPowerE, la Commissione accelera su risparmio energetico, differenziamento delle fonti e rinnovabili: i dettagli del piano d’azione

La Commissione europea ha pubblicato il piano dettagliato per raggiungere gli obiettivi indicati dalla strategia REPowerEU per svincolare l’Unione dalla dipendenza dal gas russo e accelerare la transizione ecologica. Insieme al piano, oggi la Commissione ha pubblicato altri atti (tra comunicazioni, linee guida e strategie) volti ad accelerare sulla diversificazione delle fonti, sull’energie rinnovabili e sul risparmio energetico. Tra questi vi sono anche indicazioni agli Stati membri in caso di interruzione degli approvvigionamenti e linee guida su come stimolare il risparmio energetico.

Continua a leggere