Incentivi per l’aumento di capitale delle PMI: ecco come funzionano e come utilizzarli

Entrano nel vivo le procedure per la patrimonializzazione delle PMI previste dal decreto Rilancio. Queste prevedono, da una parte, crediti d’imposta per l’aumento di capitale effettuato dalle imprese, e dall’altra la nascita del “Fondo Patrimonio PMI” da 4 miliardi, con cui lo Stato coinvestirà nelle piccole e medie imprese. Nell’articolo tutto quello che c’è da sapere su contenuti e funzionamento delle misure.

Continua a leggere

Ecco come le Pmi italiane vogliono crescere e innovare usando la blockchain

L’adozione della blockchain nell’industria italiana è cresciuta rapidamente, anche grazie a un grande numero di imprenditori che hanno sviluppato, testato e commercializzato infrastrutture e applicazioni basate sui registri distribuiti. L’analisi dell’OCSE. Patuanelli: “La blockchain rientra tra le tecnologie emergenti sulle quali stiamo puntando per offrire soluzioni innovative ed efficaci alle Startup e alle piccole e medie imprese”.

Continua a leggere

Il lockdown e il boom del commercio elettronico: evidenze statistiche e indicazioni per il post

Nel trimestre marzo-maggio 2020, che comprende i due mesi di lockdown e il successivo mese di progressiva riapertura, il valore delle vendite via e-commerce è salito del 31,2% rispetto allo spesso periodo dell’anno precedente. Un segnale importante che testimonia come l’accelerazione causata dalla crisi abbia permesso a molti imprenditori di superare le resistenze, mettendo digitale e innovazione nel business in cima alle priorità.

Continua a leggere

Nuovo bando Macchinari Innovativi: 265 milioni a disposizione, domande dal 30 luglio

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito i termini e le modalità di presentazione delle domande per il primo sportello del Nuovo Bando Macchinari Innovativi, la misura che stanzia 265 milioni di euro per agevolare gli investimenti nella trasformazione tecnologica e digitale o nell’economia circolare delle PMI delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Le domande potranno essere compilate esclusivamente con procedura informatica a partire dal 23 luglio 2020, mentre l’invio delle stesse sarà possibile dal 30 luglio. 

Continua a leggere

Ecco gli incentivi del Decreto Crescita per la trasformazione digitale delle PMI

La Corte dei Conti ha dato il via libera al decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico sugli incentivi per la trasformazione digitale delle PMI, una norma prevista dal decreto Crescita che stanzia 100 milioni di euro per la concessione di agevolazioni finanziarie fino al 50% su progetti di trasformazione tecnologica e digitale diretti all’implementazione delle tecnologie abilitanti nelle imprese del manifatturiero (e dei servizi ad esse diretti) e “nel settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali”.

Continua a leggere

Il 65% delle PMI alle prese con problemi di liquidità: più della metà chiede un prestito alle banche

L’esigenza di liquidità si conferma la preoccupazione principale delle PMI italiane durante la crisi connessa all’emergenza Covid-19. Un sondaggio condotto da Api mostra che il 65% delle piccole e medie imprese reputa negativa la propria situazione sul fronte delle risorse, mentre il 64,5% del campione si è già rivolto agli istituti di credito per richiedere un prestito.

Continua a leggere
I processi logistici si basano in larga misura su dati coerenti e affidabili immediatamente disponibili

Innovazione e flessibilità contro la crisi: con l’IoT un sostegno importante anche per la logistica

Nidec Asi traccia le linee guida per la ripresa e l’evoluzione del settore della logistica in Italia dopo lo stop per l’emergenza sanitaria: una trasformazione che va sempre più nella direzione dell’integrazione dei servizi tra produttore e cliente

Continua a leggere

Tra le proposte per il Decreto Rilancio un “Fondo per il trasferimento tecnologico” da 500 milioni

Tra le proposte in pista per il Decreto Rilancio c’è anche l’istituzione di un “Fondo per il trasferimento tecnologico”, con una dotazione totale di 700 milioni di euro. La gestione di queste risorse sarebbe in capo e Enea Tech per “promuovere iniziative e investimenti per la valorizzazione e l’utilizzo dei risultati della ricerca presso le imprese operanti nel Paese, con particolare riferimento” alle start up e alle PMI innovative.

Continua a leggere