Norimberga, la SPS tira le somme: oltre 65 mila visitatori e un nome nuovo per il 2019

La ventinovesima edizione di SPS IPC Drives è giunta al termine accogliendo un totale di 65.700 visitatori giunti a Norimberga per informarsi sugli ultimi prodotti e soluzioni del settore dell’automazione.

A disposizione dei visitatori 136.000 metri quadrati della fiera con 1.630 espositori provenienti da tutto il mondo. In un totale di 17 padiglioni espositivi, di più rispetto all’anno precedente, utenti e decision maker hanno visitato gli stand e si sono scambiati opinioni sulle attuali tendenze e tecnologie del futuro nell’automazione industriale.

Othermo vince la gara tra le startup

Oltre all’ampia offerta di contenuti e informazioni negli stand, le visite guidate sui temi della Smart production, della Smart connectivity e IT-Security nell’automazione sono state altrettanto apprezzate dai partecipanti, così come le numerose tavole rotonde e le relazioni specialistiche dei quattro forum.


Inoltre durante il primo giorno della fiera sono stati presentati i risultati del primo hackathon. Alla vigilia della fiera, le start-up hanno avuto 48 ore per sviluppare idee digitali innovative per l’automazione intelligente. La competizione è stata vinta dalla Startup Othermo che è stata in grado di trovare una soluzione per l’azienda Wago Kontaktechnik ed ha portato a casa il premio in denaro di 8.000 euro.

L’area espositiva Software e IT nella produzione, è cresciuta nuovamente e alla SPS IPC Drives 2018, oltre al padiglione 6, ha occupato anche il padiglione 5. Qui, ma anche in tutta la fiera, i visitatori di settore hanno potuto informarsi soprattutto sulle soluzioni digitali per l’industria, sulla Cyber-Security, sui servizi cloud e sul 5G. I punti maggiormente visitati sono stati anche gli stand collettivi Automation meets IT e wireless in automation, i cui argomenti chiave Industria 4.0 e Tecnologie radio innovative, allo stesso modo hanno un impatto sul mondo dell’automazione di domani.

Nuovo nome dal 2019: SPS, che sta per Smart Production Solutions

Il prossimo anno la fiera specialistica per l’automazione industriale si terrà dal 26 al 28 novembre sempre a Norimberga con un nuovo nome: da SPS IPC Drives, nome tedesco che significa PLC, PC Industriali e azionamenti, a SPS, che sta per Smart Production Solutions, un nome che intende rappresentare la trasformazione digitale dell’industria

“Uno dei punti di forza di questa mostra è che parole come Industria 4.0 e trasformazione digitale non solo vengono trasportate nei padiglioni espositivi, ma si possono tenere intensi colloqui dove questi temi si trasformano in risultati concreti”, ha commentato Udo Aull, Amministratore Delegato CSO SEW Eurodrive.

“L’SPS IPC Drives è la più importante fiera per la tecnologia dell’automazione. Con un elevato numero di esperti senior presso il nostro stand, siamo in grado di rispondere direttamente a molte domande e di approfondire le richieste di progetti. Allo stesso tempo, il nostro team riceve feedback altamente concentrati dal mondo dell’automazione”, ha sottolineato Steffen Winkler, CSO, membro del consiglio di amministrazione della Business Unit Automation and Electrification Solutions di Bosch Rexroth AG.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 196 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest