Intelligenza artificiale, 5G e guida autonoma, a Las Vegas il futuro secondo Intel

È stata l’intelligenza artificiale, assieme al 5G e alla guida autonoma, ad avere il posto d’onore negli spazi di Intel al CES, il Consumer Electronics Show, la vetrina dell’alta tecnologia che si terrà fino all’11 gennaio. Un’esposizione che ha portato quest’anno a Las Vegas 4500 aziende, tra sviluppatori e produttori di hardware e nuove tecnologie, arrivate dal 150 paesi da tutto il mondo.

L’azienda ha portato in fiera alcuni tra i prodotti più innovativi, dagli Intel Xeon Scalable, dotati di capacità avanzate di intelligenza artificiale e memoria, ai prodotti per PC desktop Intel Core di nona generazione, oltre a nuovi prodotti a 10 nm per PC, server e stazioni base per l’accesso alle reti 5G, e i nuovi design di chip basati sulla propria tecnologia di packaging 3D.

Il Nervana delle reti neurali

Il Data Center Group dell’azienda sta trasformando interi settori offrendo risorse ineguagliabili che consentono ai clienti di spostare, archiviare ed elaborare enormi quantità di dati non ancora sfruttati.


  • Far progredire l’intelligenza artificiale: Intel ha annunciato l’atteso Neural Network Processor for Inference (NNP-I) Intel Nervana. Questa nuova classe di chip è destinata ad accelerare i processi decisionali per le aziende con elevate esigenze di carichi di lavoro, e si prevede che entri produzione quest’anno. Facebook è uno dei partner di Intel che collaborano allo sviluppo di NNP-I. Inoltre, Intel sta lavorando ad un processore dello stesso tipo per il training, nome codice “Spring Crest”, disponibile più avanti nel corso dell’anno.
  • Anteprima dei processori per server a 10 nm: Intel ha mostrato un suo futuro processore scalabile Intel Xeon basato su tecnologia di processo a 10 nm, nome in codice “Ice Lake”. Compatibili con i prossimi processori Cooper Lake a 14 nm, i processori Ice Lake per i server apporteranno miglioramenti prestazionali, nuove funzionalità di sicurezza ottimizzate a livello hardware e molto altro, con le prime forniture previste per il 2020.
  • Espandere il 5G con SoC a 10 nm: Intel ha rivelato che sta ampliando il suo investimento decennale nell’infrastruttura di rete con un nuovo System on Chip (SoC) di rete basato su tecnologia a 10 nm, nome in codice Snow Ridge, sviluppato specificamente per l’accesso wireless 5G e l’edge computing. Questo SoC di rete è destinato a portare l’architettura Intel nelle stazioni base per l’accesso wireless e consentirà di distribuire più funzioni di elaborazione alla periferia della rete. La disponibilità di Snow Ridge è prevista nella seconda metà dell’anno.
  • Fornitura dei processori scalabili Intel Xeon di nuova generazione: Intel ha annunciato di aver iniziato le forniture con ricavi dei processori scalabili Xeon di nuova generazione, nome in codice Cascade Lake. Questo processore introduce il supporto per la memoria persistente Intel Optane DC e Intel DL Boost, progettata per accelerare l’inferenza di deep learning dell’intelligenza artificiale. L’ampia disponibilità di Cascade Lake è prevista nella prima metà di quest’anno.
Intel Nervana

L’intelligenza artificiale e il cloud per vincere le Olimpiadi

Intel ha, quindi, messo in evidenza ciò che è possibile ottenere quando la tecnologia si integra perfettamente nell’intero spettro del computing, dai dispositivi al cloud e attraverso tutta la rete fino alla periferia. Da qui la presentazione di partnership che sono destinate a rivoluzionare diversi settori, da quello automobilistico sino alle prestazioni sportive.

  • Puntare all’oro con l’intelligenza artificiale: Intel e Alibaba hanno annunciato una partnership per sviluppare la prima tecnologia al mondo per il tracking degli atleti in 3D con l’intelligenza artificiale. Questa tecnologia utilizza l’hardware Intel esistente e in imminente arrivo e il cloud Alibaba per potenziare un’applicazione evoluta di deep learning ad uso intensivo di elaborazione. La combinazione della visione artificiale con algoritmi di deep learning dell’intelligenza artificiale consentirà al team di ricavare le forme degli atleti in 3D sia in allenamento che in gara da molteplici telecamere standard senza l’uso di sensori o tute speciali. Intel e Alibaba, insieme ai loro partner, intendono fornire questa tecnologia di tracking allo stato dell’arte in occasione dei Giochi Olimpici del 2020 a Tokyo.
  • Espandere l’impatto dei dati del settore automobilistico: Mobileye ha annunciato un accordo con l’agenzia di mappatura britannica Ordnance Survey per fornire dati di localizzazione ad alta precisione per migliorare l’operatività tra aziende e città e avvicinarci alla realizzazione delle città intelligenti e di strade più sicure. Le competenze geospaziali e tecnologiche all’avanguardia a livello mondiale di Ordnance Survey verranno abbinate alle funzionalità di mappatura basate su telecamere a bordo delle auto sviluppate da Mobileye per offrire un nuovo servizio di informazioni sulla posizione personalizzato e di grande precisione ai clienti di Ordnance Survey nei settori dell’energia, delle infrastrutture e in altri settori. Il nuovo servizio supporterà anche il 5G, mobilità intelligente e servizi digitali aggiuntivi, consentendo di connettere e digitalizzare interamente la Gran Bretagna.
  • Ridefinire la connettività domestica: Intel e Comcast stanno gettando le basi per offrire nuove esperienze immersive nelle nostre case. Si stima che ogni persona in Nord America avrà 13 o più dispositivi connessi entro il 2022 e la domanda di contenuti in streaming, gaming e altre applicazioni ad alta risoluzione è in costante aumento. La collaborazione tra Intel e Comcast offrirà velocità più elevate, maggiore capacità e reti reattive in grado di offrire nuove esperienze immersive a milioni di persone, anche durante i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Per le prossime ampiezze di banda gigabit e oltre, Intel sta collaborando con i leader del settore dei cavi ad uno standard globale per la tecnologia 10 Gigabit e sta iniziando ad effettuare test in laboratorio. Comcast e Intel stanno anche collaborando allo sviluppo di tecnologie abilitate Wi-Fi 6.

Nuove tecnologie per i computer del futuro

Tra le innovazioni portate al CES e che erano state già anticipate alla vigilia dai vertici dell’azienda ci sono alcune nuove tecnologie che possono dare una spinta molto forte al progresso dei Personal Computer.

  • Anteprima diLakefield”: Intel sta accelerando l’innovazione dei PC client adottando nuovi approcci all’architettura ibrida delle CPU e alle tecnologie di packaging. Al CES, Intel ha fornito un’anteprima di una nuova piattaforma client, nome in codice “Lakefield”, dotata della prima versione della propria tecnologia di packaging 3D Foveros. Questa architettura ibrida delle CPU consente di combinare diversi elementi IP, che in precedenza erano separati, in un unico prodotto con un ingombro inferiore sulla scheda madre, offrendo una maggiore flessibilità per design sottili e leggeri.
  • Nuova piattaforma PC portatile “Ice Lake”: la visione per la piattaforma dei PC portatili del futuro è saldamente allineata con l’imminente primo processore Intel a 10 nm prodotto in volumi elevati. “Ice Lake”, questo il nome in codice, introduce un nuovo livello di integrazione con la nuova microarchitettura Sunny Cove di Intel, set di istruzioni per accelerare l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e un motore grafico, di undicesima generazione che aumenta le prestazioni per migliori esperienze di gaming e creazione di contenuti.
  • Project Athena: Intel ha inoltre annunciato Project Athena, un programma di innovazione e una nuova serie di specifiche per il settore sviluppate per aiutare ad introdurre una nuova classe di notebook avanzati, progettati per consentire nuove esperienze e sfruttare le tecnologie di nuova generazione, tra cui il 5G e l’intelligenza artificiale. Una nuova generazione di PC capaci di combinare prestazioni all’avanguardia, durata della batteria e connettività, in design sottili e accattivanti.
  • Espansione della famiglia di processori Intel Core di nona generazione per PC desktop: Intel ha introdotto nuovi modelli di processori Intel Core di nona generazione per espandere questa famiglia con una gamma più ampia di prodotti desktop. Questi processori offrono prestazioni all’avanguardia per rendere possibili nuove funzionalità ed esperienze straordinarie per i creatori di contenuti e i gamer di ogni livello.

Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

Fabrizio Cerignale ha 182 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabrizio Cerignale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest