OPC UA al lavoro su un profilo per il motion control

La OPC Foundation, in collaborazione con ODVA e Sercos, sta sviluppando un profilo Motion di OPC UA per l’industria, che si chiamerà OPC UA Motion.

Ma non solo: la fondazione accoglie nella sua community Google Cloud, che utilizzerà lo standard OPC UA per raccogliere i dati delle macchine nelle soluzioni di analytics e Intelligenza Artificiale.

Queste alcune delle novità annunciate dalla fondazione che promuove l’utilizzo dello standard industriale per lo scambio di dati, a cui va aggiunta la partecipazione al gruppo del progetto APL (Advanced Physical Layer) per lo sviluppo di questa tecnologia di comunicazione Ethernet.

OPC UA Motion

OPC UA Motion è la nuova tecnologia best-in-class che la OPC Foundation svilupperà in collaborazione con ODVA e Sercos International.

Questo sviluppo fornirà un’architettura flessibile per la distribuzione delle funzioni di controllo del movimento tra i controller e i drive, basata su un modello di informazione comune per PLC/motion controller, drives standard/convertitori di frequenza, drives di posizionamento, servodrives, motion encoder, avviatori motore e alimentatori.

Il 18 maggio è stato lanciato il nuovo gruppo di lavoro OPC UA Motion, in cui sono presenti molti noti produttori dell’automazione industriale nel campo del motion control, che servirà a garantire uno standard uniforme, globale e coordinato per l’automazione del movimento nella produzione discreta e di processo. Questa nuova specifica per il motion utilizzerà il modello PubSub (Publisher Subscriber), eventualmente anche con accesso alla rete TSN (Time Sensitive Networking), e può essere combinata con OPC UA Safety per supportare tutti gli use case rilevanti per i concept di soluzioni di movimento centralizzate e non centralizzate.

“OPC UA Motion è un’importante estensione dell’OPC UA Framework che garantisce, in combinazione con OPC UA Safety, comunicazione deterministica ed Ethernet-APL/SPE, interoperabilità semantica, non solo per le situazioni Controller-to-Controller e Controller-to-Device nell’automazione di fabbrica e di processo, ma anche per il supporto di OPC UA come tecnologia completamente scalabile dal sensore a tutti i livelli, fino al MES / ERP e anche al cloud”, dichiara Peter Lutz, Director FLC Initiative di OPC Foundation.

Al fine di fornire agli utenti finali la migliore proposta tecnologica sul mercato, sono state scelte soluzioni motion supportate da tecnologie collaudate di organizzazioni affermate: di conseguenza, le specifiche CIP Motion e Sercos sono state individuate come soluzioni ideali su cui basare OPC UA Motion. A loro volta, ODVA e Sercos International si sono impegnate a lavorare utilizzando le rispettive collaborazioni esistenti con la OPC Foundation e a fornire agli utenti finali delle loro tecnologie, EtherNet/IP e Sercos, un set di soluzioni ampliato e una tecnologia motion migliorata.

“Sercos International è molto lieta di sostenere la creazione di un nuovo profilo motion armonizzato sotto l’egida della Fondazione OPC” ha dichiarato Klaus Weyer, Amministratore Delegato di Sercos International. “L’utilizzo degli affidabili profili drive Sercos contribuirà ad un’ampio utilizzo di OPC UA Motion da parte degli utenti e dei fornitori della ampia gamma di applicazioni di movimento”.

Google Cloud standardizza OPC UA

Google Cloud ha annunciato che utilizzerà lo standard OPC UA per raccogliere i dati delle macchine nelle soluzioni di analytics e Intelligenza Artificiale.

“Siamo onorati di entrare a far parte della OPC Foundation e la nostra adesione sottolinea l’impegno di Google Cloud per l’apertura e la collaborazione nel settore”, spiega Dominik Wee, Managing Director Manufacturing, Industrial and Transportation di Google Cloud. “Utilizzeremo OPC UA per raccogliere i dati delle macchine nei nostri sistemi di data analytics e IA per sviluppare nuove capacità e prestazioni all’interno della fabbrica. Sviluppando l’IA lungo tutta la catena del valore, il nostro obiettivo è quello di fornire flessibilità e possibilità di scelta su scala industriale”.

I vantaggi del protocollo di scambio dati OPC UA, utilizzato in molte diverse applicazioni industriali, sono la sua versatilità e scalabilità (indipendentemente dal produttore). Pensato appositamente per l’Industrial IoT, comprende meccanismi di sicurezza e affidabilità, garantisce uno scambio di informazioni a prescindere da produttore e piattaforma, oltre ad opzioni per la modellazione semantica delle informazione e l’autodescrizione dei dispositivi.

“È gratificante vedere un attore chiave del mercato come Google Cloud, che contribuirà con la sua esperienza in tema di Intelligenza Artificiale e Machine Learning, scegliere di entrare a far parte della OPC Foundation e di standardizzare su OPC UA per implementare la connettività dati di Industria 4.0 tra i sistemi di shop-floor dei suoi clienti e le soluzioni cloud di Google”, dichiara Stefan Hoppe, Presidente e Direttore Esecutivo della OPC Foundation. “Fin dall’inizio, OPC UA è stata progettata per consentire la connettività e l’interoperabilità sicura dei dati end-to-end in tutta l’azienda. Come tale, il valore che OPC UA fornisce si estende ugualmente dal più finito dei dispositivi di campo alle più recenti applicazioni basate sul Cloud e tutto quello che c’è in mezzo. La decisione di Google Cloud di standardizzare l’OPC UA ne è la prova”.

Francesco Bruno

Giornalista professionista, laureato in Lettere all'Università Cattolica di Milano, dove ha completato gli studi con un master in giornalismo. Appassionato di sport e tecnologia, compie i primi passi presso AdnKronos e Mediaset. Oggi collabora con Dazn e Innovation Post.

One thought on “OPC UA al lavoro su un profilo per il motion control

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.