Robotica e macchine intelligenti, a I-RIM 3D tre giornate dedicate alle eccellenze italiane

La seconda conferenza italiana di Robotica e Macchine Intelligenti; quattro tavole rotonde su industria, salute, spazio, evoluzione del genere umano e politiche per lo sviluppo del paese; oltre 140 seminari scientifici; 15 workshop sui temi più importanti della robotica e machine intelligenti; sessioni plenarie con ospiti internazionali come Jamie Paik, Oussama Khatib, Brad Nelson e Barbara Webb.

Sono le iniziative che i-Rim, l’istituto che riunisce la comunità italiana di Robotica e Macchine Intelligenti, organizza in occasione della Maker Faire Rome – The European edition, dove sarà presente con un intero padiglione virtuale (i-Rim 3D Expo), con collegamenti in diretta dai laboratori dei centri di ricerca soci di i-Rim.

La tre giorni si aprirà giovedì 10 dicembre alle 10, con gli interventi di Barbara Mazzolai, Direttrice del Centro di Micro-BioRobotica dell’Istituto Italiano di Tecnologia, e di Domenico Prattichizzo, Professore dell’Università di Siena e ricercatore dell’Istituto Italiano di Tecnologia, che hanno coordinato l’organizzazione di un programma ricco di appuntamenti aperti ad un pubblico di curiosi e addetti ai lavori.

Un punto di riferimento per l’innovazione

Alla sua seconda edizione i-Rim 3D costituisce già un riferimento per chi vuole fare innovazione tecnologica: un punto di incontro tra ricerca e industria, dove confrontarsi su temi importanti come l’elaborazione del Piano Nazionale della Ricerca 2021-2027 e le nuove iniziative legate al rilancio dell’economia italiana che non può non passare dalla ricerca e dall’innovazione nella robotica e nelle macchine intelligenti.

“Abbiamo raggruppato i massimi esponenti del mondo della robotica in un unico evento straordinariamente accessibile a tutti e abbiamo avuto l’onore di occuparci della curatela del padiglione della robotica di Maker Faire Rome – The European edition”, spiega Antonio Bicchi, Presidente di i-Rim, ricercatore IIT e Professore dell’Università di Pisa

“Siamo molto felici di questo secondo appuntamento all’interno di Maker Faire che consolida il ruolo della robotica e delle machine intelligenti nella nostra società e raccoglie interventi importanti da tutti i centri di robotica in Italia. – aggiunge Barbara Mazzolai Direttrice del Centro di Micro-BioRobotica IIT – Al tempo stesso, in questa edizione i-Rim 3D si apre verso il pubblico generalista, soprattutto con le tavole rotonde moderata da giornalisti proprio con l’intento di accorciare la distanza tra il mondo della ricerca e ipotenziali fruitori delle tecnologie”.

“Questa edizione sfrutterà tutte le potenzialità del digitale e ci consentirà, – conclude Domenico Prattichizzo, ricercatore dell’Istituto Italiano di Tecnologia e Professore dell’Università di Siena – di coinvolgere un grandissimo numero di partecipanti con cui instaureremo un dialogo sui più recenti progressi scientifici e tecnologici della robotica e delle macchine intelligenti. i-Rim 3D si pone nel panorama italiano come un’agorà dove affrontare le sfide e cogliere le opportunità di un mondo in continua evoluzione.”

Conferenze, tavole rotonde e tante opportunità per i giovani

Al centro di i-Rim 3D, ovviamente, la conferenza italiana di Robotica e macchine intelligenti, durante la quale saranno presentati i risultati delle ricerche più recenti dei maggiori laboratori e centri di ricerca italiani, con una particolare attenzione alle nuove prospettive e opportunità del nostro Paese nei settori scientifici, tecnologici e produttivi della Robotica e delle Macchine Intelligenti. Ma nel corso della tre giorni ci saranno anche dibattiti tra personalità di spicco ed il pubblico sui temi più caldi della trasformazione tecnologica in corso.

Tra questi il 10 dicembre alle 14.00 Jamie Paik “Reconfigurable robots for softer interactions” e alle 21.00 Oussama Khatib – “The era of human-robot collaboration”.

L’11 dicembre alle 10.00 è previsto lo speech di Cecile Huet – “The role of AI and Robotics in HE with focus on Cluster 4: Digital, Industry and Space”, seguito da Brad Nelson, alle 10.20, che interverrà su: “Microrobotics and Nanomedicine: Future Directions in Medical Robotics”. Il 12 dicembre alle 10, invece, è previsto l’intervento di Barbara Web che affronterà il tema: “Insect-Insipiration for Robot Navigation”.

Numerose anche le tavole rotonde, tra le quali una dedicata alla robotica industriale (l’11 dicembre alle 12:15 moderata da Franco Canna, direttore di Innovation Post) e una, sempre l’11, dedicata a “Ricerca e Robotica” che vedrà la partecipazione di Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca. 

A questi appuntamenti si aggiungono anche alcune attività molto interessanti per i giovani che so vogliono avvicinare a questo mondo, dal Tecnology Matchmaking su Robotinder tra domanda e offerta di alta tecnologia, al RoboTinder, evento di career making e piattaforma di appuntamenti tra domanda e offerta di lavoro nelle InterAction Technologies.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

2 thoughts on “Robotica e macchine intelligenti, a I-RIM 3D tre giornate dedicate alle eccellenze italiane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.