Balto, il robot “made in Bolzano” che sanifica gli ambienti in base al modello dell’edificio

Balto, il robot sviluppato congiuntamente dai ricercatori del Fraunhofer Italia Innovation Engineering Center di Bolzano e dal Fraunhofer Institute for Industrial Engineering IAO di Stoccarda, è in grado di procedere autonomamente alla sanificazione di alcuni oggetti all’interno di un edificio, grazie al suo collegamento diretto con il processo di Building Information Modeling e ad un’apposita interfaccia che permette uno scambio di dati bidirezionale tra l’edificio e il robot.

Continua a leggere

Piscine, palestre, ristoranti, cinema e teatri: proposte e linee guida per riaprire, anche grazie all’innovazione

Le linee guida proposte per procedere alla graduale riapertura di piscine, palestre, ristoranti, cinema e teatri. Per quanto riguarda l’attività natatoria, il progetto “Piscine 4.0” spiega come sia possibile tornare a praticare attività sportiva in tutta sicurezza, grazie all’innovazione.

Continua a leggere
Par Mbzt — Travail personnel, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=12883051

Dassault Systèmes simula il flusso dell’aria all’ospedale di Parigi per ridurre i rischi di esposizione al Covid-19

Dassault Systèmes sta supportando l’ospedale Pitié-Salpêtrière di Parigi nella valutazione dei rischi di infezione da coronavirus durante la pandemia da Covid-19, facendo leva sull’utilizzo della tecnologia di simulazione del flusso d’aria.

Continua a leggere

Il termoscanner diventa intelligente grazie al progetto C-Sentinel

Già dai primi mesi della pandemia, il Competence Center SMACT ha lavorato per mettere le tecnologie dell’IoT, dei Big Data e del Cloud Computing a servizio della sanità pubblica, attraverso il progetto C-Sentinel che ha portato alla creazione di un termoscanner intelligente per rilevare la temperatura e quindi prevenire i contagi da Covid-19 nei luoghi pubblici. I dati raccolti sono archiviati in Cloud e processati in forma del tutto anonima e protetti attraverso l’implementazione di sistemi di intrusion detection e anomaly detection, finalizzati a minimizzare potenziali rischi di data leak. Il termoscanner è già attivo in 11 sedi di Unioncamere Veneto.

Continua a leggere

Smart working, le aziende che erano già pronte al lavoro agile hanno saputo reagire meglio alla pandemia

Un gruppo di ricercatori americani ha mostrato che le aziende che prima della pandemia già adottavano forme di lavoro agile hanno saputo assorbire gli effetti del Covid-19 in modo migliore rispetto a quelle che non avevano le tecnologie digitali adatte per implementare lo smart working. Questo è stato determinante soprattutto per le organizzazioni operanti nei settori “non essenziali” dell’economia, che sono state maggiormente colpite dalle limitazioni agli spostamenti imposte dai governi per contenere i contagi. Tuttavia, la pandemia ha anche accentuato le disuguaglianze tra le organizzazioni, sia tra i vari settori dell’economia che all’interno dello stesso settore, con le grandi aziende che in media hanno saputo assorbire meglio lo shock, grazie a un livello di digitalizzazione maggiore.

Continua a leggere

Innovazione e sensori avanzati per rilevare le minacce biologiche, la ricerca di Rait88

Rait88 ha deciso di investire nella sua struttura di Ricerca e Sviluppo per sviluppare sistemi di rilevazione e protezione da minacce biologiche, con un particolare focus sul Coronavirus. Non solo, l’azienda romana ha deciso di investire in robotica, machine learning e intelligenza artificiale e nei prossimi anni sarà impegnata nella progettazione di soluzioni innovative per la missione Artemis, che consentirà all’uomo di tornare sulla Luna. 

Continua a leggere

Può un calzino salvarti la vita? La “human augmentation” e i sensori indossabili

Durante il primo workshop internazionale dedicato ai sensori indossabili organizzato dall’IEEE, si è parlato di come questi oggetti possono rivoluzionare le cure dei pazienti e la prevenzione di incidenti e malattie. Questi dispositivi, che possono essere inseriti negli oggetti di comune utilizzo (come calzini, scarpe, occhiali, orologi e molto altro) sfruttano un’architettura cloud e algoritmi di Intelligenza Artificiale e di analitica predittiva per fornire informazioni in tempo reale sulla salute di un paziente. Attraverso un network collegato con soluzioni mobile, la cura del paziente si sposta così dall’ospedale alla casa. I campi di applicazione di questi dispositivi sono innumerevoli e, secondo gli esperti, nei prossimi anni rivoluzioneranno l’assistenza ai pazienti.

Continua a leggere

La pandemia ha decuplicato gli smart worker italiani: ecco che cosa è successo nelle aziende

Il Report dell’Osservatorio Smart working del Politecnico di Milano descrive lo sviluppo vorticoso del Lavoro agile: da circa mezzo milione a oltre 6 milioni di Smart worker in Italia in meno di un anno. L’esperienza vissuta ha creato nuove abitudini e aspettative nei lavoratori e ha fatto maturare nelle organizzazioni nuove consapevolezze sul modo di lavorare. Tutto questo si dovrà tradurre in un diverso approccio al lavoro che caratterizzerà il ‘new normal’.

Continua a leggere

YuMi, il cobot di ABB, al lavoro per velocizzare l’analisi dei test sierologici

YuMi, il robot collaborativo di ABB, è stato utilizzato in un’applicazione progettata al Politecnico di Milano in collaborazione con ABB e Ieo per supportare gli ospedali nei test sierologici per il coronavirus. A regime YuMi, potrebbe essere in grado di automatizzare fino al 77% delle operazioni necessarie per svolgere i test e analizzare fino a 450 campioni/ora.

Continua a leggere

Tutti a distanza di sicurezza grazie al sistema di gestione delle code Smart-Q

Il sistema di gestione delle code Smart-Q di RS Pro è una colonnina luminosa configurabile di alta qualità e robusta che consente di gestire il flusso di clienti e personale, assicurando il distanziamento sociale in ambienti commerciali e industriali, nonché in occasione di eventi live come conferenze ed esposizioni.

Continua a leggere