Test automatico di neutralizzazione degli anticorpi Covid con robot ABB

ABB Robotics ha sviluppato, in collaborazione con l’University of Texas Medical Branch (UTMB), un sistema di analisi automatizzata degli anticorpi neutralizzanti che aumenta sensibilmente il volume di test, passando da 15 a oltre 1.000 al giorno. Con un numero maggiore di persone valutate per l’immunità contro i diversi ceppi del virus Covid, il sistema automatizzato aiuterà a comprendere meglio l’efficacia dei vaccini Covid.

Pubblicato il 06 Feb 2023

UTMB-AntiTest_ABBRobotics_case-story_5

ABB Robotics ha sviluppato, in collaborazione con l’University of Texas Medical Branch (UTMB), un sistema di analisi automatizzata degli anticorpi neutralizzanti che rappresenta un metodo efficace per determinare l’immunità di un individuo ai vari ceppi di Covid.

Sviluppato da ABB Robotics, Life Sciences and Healthcare Lab, con sede presso il Texas Medical Center Campus di Houston, il sistema aumenta sensibilmente il volume di test sugli anticorpi neutralizzanti eseguiti, passando da 15 a oltre 1.000 al giorno. Con un numero maggiore di persone valutate per l’immunità contro i diversi ceppi del virus Covid, il sistema automatizzato aiuterà i ricercatori dell’UTMB a comprendere meglio l’efficacia dei vaccini Covid.

Dalla robotica una risposta alle sfide poste dall’emergenza

La continua mutazione del virus Covid dalla sua prima comparsa alla fine del 2019 ha rappresentato una sfida notevole sia per i ricercatori che per i governi, alla ricerca di modi per controllarne e limitarne la diffusione. Sebbene siano state sviluppate numerose vaccinazioni, la rapida mutazione del virus rende più difficile trovare la protezione più efficace contro le singole varianti.

“La capacità di eseguire un maggior numero di test giornalieri è la chiave per generare più dati riguardanti i profili di immunità individuali utili a controllare l’ulteriore diffusione del virus”, spiega in una nota Michael Laposata, professore e presidente del dipartimento di Patologia dell’UTMB. “Aumentando la rapidità di esecuzione dei test ed evitando che un gran numero di personale di laboratorio sia esposto al potenziale rischio di infezione dei test manuali, il sistema automatizzato che abbiamo sviluppato con ABB rappresenta un strumento accurato, veloce, flessibile e sicuro per raggiungere i nostri obiettivi”.

L’obiettivo del test automatizzato degli anticorpi neutralizzanti è quello di individuare con precisione un anticorpo neutralizzante della Sars-CoV-2 senza reazioni incrociate con altre infezioni, facendo di questo test un gold standard per gli esami sierologici Covid-19. I dati ottenuti possono essere utilizzati sia dalla persona testata sia dai ricercatori per comprendere meglio l’immunità da vaccinazione o da infezione. I dati informeranno anche le decisioni dei politici locali su come ridurre al minimo il rischio di ulteriori infezioni, come ad esempio evitare i punti caldi del virus.

Quando il tempo è prezioso

“Questo progetto è un chiaro esempio di come la robotica possa aumentare la rapidità e l’efficienza, garantendo al contempo un lavoro più sicuro per i ricercatori coinvolti”, aggiunge Daniel Navarro, Managing Director di Consumer Segments and Service Robotics di ABB.

“Lavorando a stretto contatto con l’UTMB, stiamo combinando le nostre competenze in materia di biologia, procedure di laboratorio, automazione e software per sviluppare e implementare una soluzione robotizzata automatizzata che migliori e sviluppi in modo significativo la nostra risposta alla pandemia Covid”.

Il test automatico di neutralizzazione degli anticorpi è stato sviluppato utilizzando il software di programmazione offline RobotStudio, in grado di progettare, riprodurre e testare diverse combinazioni di attrezzature e posizionamento dei robot al fine di sviluppare il sistema di lavoro più efficace. Grazie a questo processo, è stato possibile produrre un sistema funzionante, dalla fase di progettazione a quella operativa, in soli 18 mesi, riducendo notevolmente i tempi tipicamente necessari per un progetto di questo tipo.

Un ulteriore vantaggio del sistema automatizzato è la sua capacità di essere utilizzato per altri tipi di test sui virus.

Il video

Valuta la qualità di questo articolo

G
Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 4