Comau e Rockwell Automation collaborano per un’automazione più efficiente

Ad aprile 2o21 Comau e Rockwell Automation hanno annunciato una collaborazione volta a sfruttare la potenza delle soluzioni robotiche per aiutare le aziende ad aumentare la velocità dell’innovazione e massimizzare l’efficienza produttiva. A poco più di un anno e mezzo di distanza da quella data, in occasione dell’edizione 2022 della Automation Fair, che si terrà dal 16 al 17 novembre a Chicago, Comau e Rockwell Automation metteranno in mostra i vantaggi della completa integrazione dei robot articolati Comau con la piattaforma di controllo dei robot unificata di Rockwell Automation.

“Le aziende manifatturiere sono chiamate ad agire più rapidamente e ad essere più flessibili che mai. La partnership unificata di controllo del robot con Comau rappresenta un passo avanti in questo senso”, spiega Bill Kegley, Director, Business Management Motion di Rockwell Automation. “Con un unico sistema di controllo che gestisce l’automazione dell’intera macchina, comprese le tecnologie di robot e carrelli indipendenti, possiamo renderle più facili da programmare, utilizzare e supportare. Inoltre, ora è più facile che mai amplificare la produttività dei sistemi utilizzando i robot Comau, attraverso funzioni di test e messa in funzione virtuali utilizzando il software Emulate3D”.

“I primi risultati concreti della continua collaborazione di Comau con Rockwell Automation ci permettono di semplificare la progettazione, la programmazione e la gestione di applicazioni robotiche ad alte prestazioni”, ha spiegato Nicole Clement, Chief Marketing Officer di Comau. “Questo ci consente di offrire al mercato un approccio più semplice e produttivo all’automazione. Crea anche un valore aggiunto per i clienti di diversi settori industriali che beneficeranno dell’ottimizzazione e dell’agilità dei processi fornite da una soluzione robotica completamente integrata”.

Automazione e robotica insieme e semplici da programmare

L’integrazione dei componenti di Rockwell Automation e dei robot Comau, utilizzando un PLC per il controllo di entrambi, elimina la necessità di ulteriori competenze di programmazione del robot, richieste da altri produttori di robot.

Grazie a una migliore sincronizzazione di robot, processi, flussi di lavoro e periferiche, le aziende possono utilizzare sistemi robotizzati che riducono il time-to-market e migliorano i loro tempi di attività produttiva, accelerano i tempi di implementazione e abbreviano le velocità di ripristino (MTTR), se necessario. L’uso di un linguaggio di programmazione, la perfetta integrazione dei componenti e l’uso di un ambiente per una biblioteca di applicazioni robotizzate continuamente migliorata, offrono ai clienti una soluzione modulare e scalabile orientata al futuro, riducendo il costo totale delle operazioni e migliorando l’efficienza del lavoro.

Aziende di tutte le dimensioni possono controllare uno o più robot tramite l’ambiente PLC esistente, eliminando la necessità di un controller dedicato per ogni robot. Questo, a sua volta, contribuisce a una maggiore sostenibilità in quanto sono necessari meno componenti, il che si traduce in un migliore utilizzo di costosi spazi di produzione.

L’offerta di un’unica soluzione semplifica la complessità della supply chain e la manutenibilità, poiché l’integrazione completa consente l’approvvigionamento della maggior parte dei componenti e dei servizi da un’unica fonte affidabile.

L’integrazione della tecnologia dei robot Comau con il software Rockwell Automation va di pari passo con l’impegno dell’azienda a semplificare l’automazione e rappresenta un fattore chiave per accelerare la creazione di valore a lungo termine per i suoi clienti. Oltre a favorire un miglior rapporto costi-benefici per i settori industriali generici, la soluzione congiunta contribuisce anche a mitigare i potenziali rischi associati alle problematiche globali di disponibilità limitata dei microchip, quando le aziende cercano di avviare o espandere strategie di automazione robotica.

Due casi concreti nel fine linea

Alla fiera, DCC Automation: Dairy Conveyor Corp., produttore e integratore di sistemi di movimentazione dei materiali e attrezzature per l’industria alimentare, presenterà un’innovativa soluzione di pallettizzazione e depallettizzazione ad alta velocità con robot articolati Comau NJ-60 e PAL-180. L’elemento centrale è un controller GuardLogix 5580 che gestisce l’intero sistema e la sua sicurezza. Il robot NJ-60 scompone automaticamente il pallet e convoglia le scatole al robot di pallettizzazione ad alto carico.

“L’integrazione dei robot Comau con un ambiente PLC unificato così ampiamente utilizzato ci ha permesso di sviluppare una potente soluzione di pallettizzazione e depallettizzazione per l’industria alimentare che può essere facilmente implementata presso le sedi dei clienti, contribuendo a migliorare la loro produttività e a ridurre i costi dell’infrastruttura”, ha spiegato Horia Saulean, DCC Automation.

Allo stesso modo, il Gruppo Aagard, system integrator, presenterà un’applicazione di imballaggio flessibile che utilizza la soluzione integrata Comau-Rockwell Automation e può personalizzare il contenuto di una singola confezione in base alle specifiche del cliente grazie agli input HMI. Integrando il robot Racer 5-0.63 di Comau e un iTrak Intelligent Conveyance System di Rockwell Automation, il robot preleva e imballa automaticamente vari articoli sportivi, tra cui palline da golf, dischi da hockey e altro ancora.

“Siamo entusiasti di collaborare con un’azienda robotica leader del settore come Comau per aiutare i nostri clienti ad affrontare le sfide aziendali più pressanti”, ha affermato Hermann, Vicepresidente delle Vendite Industriali presso Van Meter, partner di distribuzione commerciale. “La tecnologia dei robot di Comau sfrutta la soluzione di robotica unificata di Rockwell Automation per consentire ai nostri clienti costruttori di macchine di supportare meglio i loro clienti finali. L’integrazione consente loro di programmare l’intera macchina in un unico ambiente di programmazione e di affrontare le sfide dei loro clienti in modo semplificato.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ membro del Consiglio Direttivo di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.