D:Ploy, il software di configurazione di OnRobot per le celle robotizzate

Enrico Krog Iversen, Ceo di OnRobot

Si chiama D:Ploy la piattaforma software automatizzata messa a punto da OnRobot per velocizzare la messa in servizio delle applicazioni robotizzate.

D:Ploy rappresenta un punto di svolta nell’evoluzione strategica di OnRobot, iniziata con la linea di tool robotici e software intuitivi, che ha ampliato il concetto di automazione collaborativa.

“La drastica riduzione fino all’80% dei tempi di implementazione è solo una evidente dimostrazione di ciò che offre D:Ploy”, afferma Enrico Krog Iversen, Ceo di OnRobot. “I system integrator potranno affrontare un maggior numero di progetti con le risorse esistenti, mentre i produttori di robot beneficeranno di una maggiore accessibilità per le proprie soluzioni. Gli utenti otterranno nuove e potenti capacità di implementare, gestire e ridistribuire l’automazione nelle loro strutture per un successo a lungo termine.”

L’innovativo software D:Ploy consente di automatizzare gran parte della programmazione normalmente necessaria prima dell’entrata in funzione di una soluzione robotica. Con D:Ploy sarà possibile accedere e gestire l’intera applicazione, compresi i principali cobot o bracci di robot industriali leggeri insieme a utensili, sensori e altri dispositivi. Gli utenti definiranno semplicemente l’area di lavoro del robot con input minimi sui punti al suo interno, inserendo gli attributi del pezzo. D:Ploy genera automaticamente tutta la logica di programma, lo scambio di segnali, la gestione degli eventi, la pianificazione del percorso e il monitoraggio in tempo reale dell’intera applicazione.

“D:Ploy rappresenta un cambiamento fondamentale per il mercato,” continua Iversen. “Con D:Ploy estenderemo in modo significativo il mercato dell’automazione per i nostri partner, rendendo molto più veloce la messa in funzione di una soluzione robotica, riducendone le barriere ed eliminando anche la concorrenza interna tra partner, che potranno concentrarsi sull’aiutare un numero ancora maggiore di aziende a superare le sfide che attualmente devono affrontare”.

Con il lancio di D:Ploy, previsto nel 2023, OnRobot metterà a disposizione un software che permette di eliminare gran parte della programmazione manuale dei robot, mitigando così la minaccia che la produzione ad alto mix e basso volume con cambi frequenti diventi non redditizia e non gestibile con l’automazione.

“Le nostre offerte e il modo in cui le unificheremo attraverso D:Ploy contribuiranno a cambiare il modo in cui pensiamo all’automazione collaborativa, ampliandone l’accessibilità e migliorando il successo per i produttori di quasi tutti i settori,” sottolinea Enrico Rigotti, Area Sales Manager di OnRobot Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.