Robot mobili, da Roeq una soluzione per raddoppiare il carico utile dell’LD-250 di Omron

Le aziende che implementano il robot mobile autonomo (AMR) Omron LD-250 disporranno di una nuova potente opzione per aumentare notevolmente il carico utile dei propri robot senza dover investire in una soluzione AMR più grande e più costosa. La soluzione Roeq, il nuovo modulo superiore TMC500 e il Cart500 sviluppato per Omron LD-250, non solo raddoppiano il carico utile dell’AMR, ma forniscono una soluzione standardizzata, sicura e flessibile per le attività logistiche interne. Avere soluzioni compatte, flessibili e ad alte prestazioni è un vantaggio strategico per tutte quelle aziende alle prese con la mancanza di spazio a terra. Inoltre, la campagna di sgravi fiscali Transizione 4.0 rende l’acquisto di soluzioni di automazione particolarmente conveniente e accessibile anche alle PMI con problemi di budget.

“Questa nuova entusiasmante relazione con Roeq offre ai nostri clienti l’accesso a opzioni rapide ed economiche per le loro iniziative di automazione mobile più sfidanti”, afferma Kyle Hable, Group Product Manager, Omron Robotics and Safety Technologies. “I clienti Omron in tutto il mondo si affidano ai nostri robot mobili per la loro flessibilità, per le prestazioni affidabili e per la migliore gestione della flotta. La presenza globale di Roeq è una combinazione perfetta per aiutare i clienti con soluzioni intralogistiche autonome di successo”.

Michael Ejstrup Hansen, amministratore delegato di Roeq, sottolinea come il prodotto e la nuova partnership Omron facciano parte di una strategia Roeq per espandere le sue soluzioni di apparecchiature robotizzate mobili (MRE) a più marchi AMR: “In qualità di marchio globale nello sviluppo di AMR, Omron è un partner naturale per noi” dice. “Abbiamo sviluppato la nostra soluzione per l’LD-250 pensando al suo utilizzo flessibile e ai chiari vantaggi che è in grado di offrire in molti settori industriali diversi: dall’ automotive, all’elettronica e ai semiconduttori, dal food and beverage e ai materiali di consumo e, soprattutto, nel magazzino, nella logistica e nel medicale”.

Rilasciato nel 2019, l’LD-250 è una soluzione in rapida crescita fra gli AMR della sua classe di prestazioni. Omron, uno dei pionieri della robotica mobile autonoma, ha venduto la sua prima flotta AMR nel 2013, una flotta in funzione ancora oggi.

La soluzione Roeq è composta da un modulo superiore TMC500 e dal Roeq Cart500. La soluzione è versatile e in grado di raccogliere beni e prodotti anche in spazio libero. I fori di montaggio sul Cart500 consentono il fissaggio di casse e ripiani sopra il carrello. Il robot può agganciarsi al carrello da entrambe le estremità – per una maggiore efficienza logistica – e garantisce un facile accesso al pulsante di arresto di emergenza per carichi fino a 120 cm (47,2″).

La soluzione Roeq viene fornita con il proprio software per una configurazione semplice e coerente del sistema, consentendo una perfetta integrazione tra Roeq TMC500 e Omron LD-250. Il software include Roeq Assist e che permette la definizione delle zone di sicurezza Roeq. La soluzione funziona con il pannello operativo Omron.

“Con questa nuova offerta di prodotti e partnership, siamo in grado di fornire ai clienti Omron una soluzione potente ed economica”, afferma Hansen, sottolineando come le soluzioni Roeq consentano ai modelli AMR compatti di trasportare carichi più pesanti mantenendo la manovrabilità anche in spazi ristretti.

Il sistema Roeq TMC500 per Omron LD-250 sarà disponibile entro la fine del 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.