Il Ministero dell’Innovazione lancia una call-lampo per la telemedicina (e per il tracciamento delle persone)

Tre giorni per individuare le migliori soluzioni digitali disponibili sul mercato per realizzare app di telemedicina e strumenti di analisi dei dati della popolazione che consentano di seguire l’evoluzione dell’epidemia di Covid-19 sul territorio.

A lanciare la “call” lampo, da martedì 24 a giovedì 26 marzo, sono il Ministero per l’Innovazione, il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’iniziativa ricade sotto l’ombrello dell’iniziativa Innova per l’Italia, lanciata pochi giorni fa.

La call è rivolta al mondo dell’impresa e della ricerca, che è invitato a segnalare:​


  • app e soluzioni tecniche di teleassistenza per pazienti​ domestici, sia per patologie legate a COVID-19, sia per altre patologie, anche di carattere cronico. Rientrano in questo ambito app e chatbot per l’automonitoraggio delle condizioni di salute, rivolte a tutti i cittadini o solo ad alcune fasce (come i soggetti sottoposti a isolamento fiduciario);
  • tecnologie e soluzioni per il tracciamento continuo, l’alerting e il controllotempestivo del livello di esposizione al rischio delle persone e conseguentemente​ dell’evoluzione dell’epidemia sul territorio. Rientrano in questo ambito strumenti di analisi di Big Data, tecnologie hardware e software utili per la gestione dell’emergenza sanitaria.

“L’uso sistemico delle​ tecnologie emergenti​ (data analytics, intelligenza artificiale) e della telemedicina ​(teleconsulto, televisita) ha già dato prova in altri Paesi del mondo di essere un’arma utile per monitorare e contenere il contagio da coronavirus SARS-CoV-2. Con il Ministero della Salute vogliamo ​valorizzare, riusare e mettere a sistema​ tutte le migliori iniziative di sviluppo di soluzioni tecnologiche per la gestione dell’emergenza da Covid-19, al fine di accelerare e ottimizzare i tempi di intervento e le operazioni di contrasto dell’epidemia”, spiega una nota del Ministero guidato da Paola Pisano.

Il form per la proposta è disponibile a questo indirizzo.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 1149 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Un pensiero riguardo “Il Ministero dell’Innovazione lancia una call-lampo per la telemedicina (e per il tracciamento delle persone)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.