Le tecnologie digitali aiutano a creare società più sostenibili, ma serve un “new Deal” delle competenze

Dal digitale può arrivare un grande contribuito non solo per la ripartenza delle economie dopo la crisi provocata dalla pandemia, ma anche nel passaggio verso società e aziende più sostenibili: lo evidenzia lo studio “Digitalizzazione e sostenibilità per la ripresa dell’Italia”, realizzato da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Microsoft Italia. Partendo dall’analisi delle disuguaglianze sociali che la pandemia ha accentuato, lo studio analizza come la sostenibilità sia sempre più al centro delle scelte dei consumatori e delle aziende e come le tecnologie digitali siano risorse necessarie per raggiungere la sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Continua a leggere

In Italia solo un’impresa su quattro sceglie il Cloud

Nonostante meno di un’azienda italiana su 4 utilizzi soluzioni di Cloud Computing, questa tecnologia convince quasi la totalità delle imprese che la scelgono. Ma non solo: il Cloud Computing permetterebbe alle nostre PMI di crescere ogni anno dello 0,22% (dal 2000 al 2019 la crescita complessiva è stata dello 0,4%) per un incremento del Pil di 20 miliardi di euro da qui al 2025.

Continua a leggere

La manifattura? È l’asset fondamentale per lo sviluppo socio-economico del Paese

Lo Studio Strategico dal titolo “Il futuro dell’industria italiana tra resilienza, rilancio dopo la crisi sanitaria globale e competitività di lungo periodo”, realizzato dal Gruppo Ambrosetti per la Fondazione Fiera Milano, fa una vera e propria fotografia dell’industria italiana: uno scatto che evidenzia punti di forza e debolezze del tessuto produttivo del nostro Paese, caratterizzato da numerosi elementi di crescita e leadership ma anche da altrettante “zavorre”, come vengono definite nel report, che ne rallentano il progresso.

Continua a leggere