Conte firma il nuovo DPCM: “Presto un decreto con credito d’imposta affitti, cancellazione Imu e ristori per i settori danneggiati”

Dopo la firma del DPCM Conte annuncia misure di ristoro che arriveranno a destinazione “con un bonifico da parte dell’Agenzia delle Entrate”. Tra le misure elencate dal premier: nuovi contributi a fondo perduto per tutte le categorie danneggiate, un nuovo credito di imposta per gli affitti commerciali per i mesi di ottobre e novembre, la cancellazione della seconda rata Imu. Si fermano intanto anche le fiere di carattere nazionale e internazionale.

Continua a leggere

Nel nuovo DPCM le regole da rispettare in Italia fino al 31 luglio

Il nuovo DPCM del 14 luglio firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte proroga al prossimo 31 luglio 2020 le regole già esistenti nel nostro Paese. Tra le novità si vieta l’accesso e il transito in Italia alle persone che provengono o hanno transitato da 13 Paesi e si rimodulano le regole per chi viaggia in aereo o in treno. Nell’articolo il testo ufficiale e tutto quello che c’è da sapere sulle restrizioni legate all’emergenza Covid-19 in Italia

Continua a leggere

Lockdown prolungato, come cambia la lista dei codici Ateco delle attività produttive essenziali con il DPCM 10 aprile

Con il DPCM 10 aprile il Governo ha disposto il prolungamento delle misure restrittive fino al prossimo 3 maggio, compresa la chiusura delle attività produttive non essenziali. Cambia però la lista dei codici Ateco delle imprese che possono rimanere aperte, con l’aggiunta di alcuni settori (legno, utensileria, produzione computer, componenti e schede elettroniche). L’elenco aggiornato nell’articolo. 

Continua a leggere

Sindacati contro industriali: la lista delle attività produttive permesse scontenta tutti

Il DPCM 22 marzo, che ha fornito l’elenco delle attività produttive che possono rimanere aperte, sembra aver scontentato molti: da una parte i sindacati, che minacciano lo sciopero generale e chiedono di ridurre la lista; dall’altra gli industriali, alle prese con chiusure, calo del fatturato, problemi di interpretazione delle norme. L’intervista a Marco Nocivelli (Anima – Meccanica varia) e Massimo Carboniero (Ucimu – Sistemi per Produrre).

Continua a leggere

Blocco della produzione, ecco i codici Ateco delle attività essenziali che non si fermano

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha comunicato al Paese la chiusura anche dell’industria, che si aggiunge a quella del commercio e dei servizi. “Rallentiamo il motore produttivo del Paese, ma non lo fermiamo”, ha detto. Ecco l’elenco dei codici Ateco delle attività essenziali

Continua a leggere

L’Italia (non) chiude: le attività produttive restano aperte

Il Governo ha disposto la chiusura fino al 25 marzo in tutta Italia delle attività commerciali al dettaglio (con diverse eccezioni), dei servizi alla persona e di quelli di ristorazione. Le attività produttive e professionali invece potranno rimanere aperte a determinate condizioni, come la sospensione delle attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione e l’assunzione di protocolli di sicurezza anti contagio.

Continua a leggere