Credito d’imposta R&S, le imprese potranno richiedere una certificazione delle attività per evitare problemi con gli accertamenti dell’AdE

Con il decreto legge n. 73 del 21 giugno 2022 il Governo introduce la possibilità per le imprese di richiedere una certificazione per la qualificazione degli investimenti effettuati o da effettuare ai fini della loro classificazione nell’ambito delle attività di ricerca, sviluppo e innovazione per cui è possibile usufruire del credito d’imposta. La certificazione, che avrà effetti vincolanti nei confronti dell’Amministrazione finanziaria, sarà rilasciata da soggetti certificatori che risponderanno ai criteri che verranno indicati entro 30 giorni da un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Mise e in accordo con il Mef.

Continua a leggere

PNRR, nascono i cinque Centri nazionali per la ricerca sulle key enablig technologies

Nascono i cinque Centri nazionali per la ricerca in filiera, previsti dalla Componente “dalla ricerca al business” della Missione “Istruzione e Ricerca” del Piano nazionale di ripresa e resilienza, per cui sono stati stanziati 1,6 miliardi di euro. I centri saranno organizzati secondo il modello Hub & Spoke e si occuperanno di attività di ricerca e sviluppo in cinque aree strategiche per lo sviluppo del Paese: Simulazioni, calcolo e analisi dei dati ad alte prestazioni; Agritech; Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a RNA; Mobilità sostenibile; Biodiversità.

Continua a leggere

I dati Istat certificano: le imprese italiane investono sempre meno in innovazione

Il report dell’Istat ‘L’innovazione nelle imprese in Italia’ dipinge un quadro di segno negativo per l’innovazione nel nostro Paese. Nel triennio 2018-2020 solo il 50,9% delle imprese ha svolto attività innovative con una riduzione del 5% rispetto al triennio precedente. L’industria si conferma il settore più dinamico, ma è anche il più colpito dal calo degli investimenti in innovazione

Continua a leggere

Operativa la Fondazione Enea Tech e Biomedical, Tria nominato presidente

La nomina del presidente Giovanni Tria e degli altri componenti del direttivo conclude l’iter per rendere operativa la Fondazione Enea Tech e Biomedical, che gestirà per conto del Ministero dello Sviluppo economico sia il “Fondo per il trasferimento tecnologico”, sia il nuovo “Fondo per la ricerca e lo sviluppo industriale biomedico” (istituito con la Legge di bilancio). I due fondi mettono a disposizione oltre 500 milioni di euro per investimenti in trasferimento tecnologico, ricerca e sviluppo industriale biomedico.

Continua a leggere

Gli incentivi 4.0 resteranno, ma arriverà un profondo restyling

In vista della legge di bilancio torna ad accendersi il dibattito sul futuro degli incentivi 4.0 che, sebbene non siano in scadenza, potrebbero ricevere alcune modifiche già dal 2022. Ma si inizia a guardare anche al 2023, quando sono attese novità ben più sostanziose. A gettare benzina sul fuoco è anche il roboante annuncio fatto dal governo, in occasione dell’approvazione del Documento Programmatico di Bilancio, di un rinnovo delle misure del piano transizione 4.0…

Continua a leggere

Ricerca e Sviluppo, nel decreto fiscale l’attesa sanatoria per salvare le imprese dagli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate

Nel Decreto Fiscale (decreto legge 146 del 21 ottobre 2021) la norma che consente alle imprese che hanno indebitamente fruito del credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo tra il 2015 e il 2019 di restituire l’importo del credito indebitamente utilizzato senza applicazione di sanzioni e interessi. Ecco come e in quali casi si potrà fruire del beneficio offerto da quella che, a tutti gli effetti, si configura come una attesissima sanatoria. Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Continua a leggere

Credito d’imposta Ricerca e sviluppo, in Commissione Bilancio un emendamento per limitare l’applicazione delle sanzioni per credito inesistente

Gli accertamenti e le pesanti sanzioni per credito inesistente in relazione al Credito d’imposta per le attività di Ricerca e Sviluppo stanno mietendo, nel corso di questi mesi, numerose vittime. Due emendamenti presentati alla legge di conversione del decreto Sostegni Bis affrontano la questione proponendo che le sanzioni per credito inesistente si applichino soltanto nei casi di condotta fraudolenta.

Continua a leggere

Ricerca e sviluppo e Formazione 4.0, gli orientamenti interpretativi dell’Agenzia delle Entrate in due risposte ad interpelli

Due le risposte alle istanze di interpello che l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato questa settimana su altrettanti controversi aspetti interpretativi relativi ai crediti d’imposta previsti dal piano Transizione 4.0: quello per le attività di ricerca, sviluppo e innovazione e quello per la formazione 4.0.

Continua a leggere

Ricerca e sviluppo, il rischio del credito inesistente mina l’efficacia degli incentivi

Il vice presidente di Confindustria Francesco De Santis sottolinea alcuni elementi elementi che rischiano di frenare gli investimenti delle imprese in attività di ricerca, sviluppo e innovazione: da una parte l’incertezza sulle attività agevolabili con il credito d’imposta, dall’altra il rischio di incorrere nel reato di credito inesistente. Anche il dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico Marco Calabrò auspica che si faccia chiarezza, denunciando che iniziano a emergere seri dubbi sulla reale efficacia del credito d’imposta. Il punto sui fattori che rischiano di minare l’efficacia di una misura nata invece proprio con lo scopo di fornire agli imprenditori un quadro pluriennale stabile per stimolare gli investimenti in R&S&I.

Continua a leggere

Trix, la piattaforma in cloud che permette di scoprire se un’idea è veramente innovativa

Trix è un’innovativa piattaforma cloud che combina la metodologia basata sulla Teoria per la Soluzione dei Problemi Inventivi (Triz) con un software di ricerca e analisi basato su Intelligenza Artificiale e Big Data. Permetterà di verificare rapidamente se un’idea innovativa può essere sfruttata a scopo brevettuale o per accedere agli incentivi.

Continua a leggere

Transizione 4.0, le nuove aliquote del credito d’imposta per ricerca, sviluppo e innovazione e di quello per la Formazione 4.0

Nella legge di bilancio, oltre alla conferma delle novità relative al credito d’imposta per l’acquisto dei beni strumentali, è contenuta anche la nuova disciplina del credito d’imposta per le attività di ricerca, sviluppo e innovazione e di quello per la Formazione 4.0. Un ultimo comma, infine, introduce un’interessante novità: Enea infatti sarà super consulente tecnico del Mistero dello Sviluppo Economico per i pareri sugli aspetti tecnici del piano. 

Continua a leggere