Ecco Handle, il robot di Google per le missioni impossibili

Pubblicato il 09 Mar 2017

handle

Boston Dynamics, l’azienda acquisita qualche anno fa da Google per entrare nel mondo della robotica avanzata, mostra ancora una volta i muscoli e presenta Handle, un nuovo esemplare di robot quadrupede/bipede destinato sicuramente a far discutere.

Handle riprende in parte il progetto SpotMini, presentato la scorsa estate, primo quadrupede robot che mette da parte l’abito militare e si propone come partner per il mondo civile. Ma a differenza di SpotMini, Handle opera prevalentemente in posizione da bipede come Atlas (l’umanoide di BD), muovendosi però su due ruote al posto di piedi  o tronchetti. “Terminator che cammina sull’hoverboard”, lo ha definito efficacemente il The Guardian.

L’impiego di ruote su due dei quattro arti ha consentito a Boston Dynamics di ridurre la complessità del robot rispetto agli altri quadrupedi: le articolazioni motorizzate sono infatti soltanto dieci. Dotato di una potente muscolatura ibrida elettrica e idraulica, Handle non solo è in grado di muoversi con velocità su qualsiasi superficie, compreso il ghiaccio, ma è capace anche di saltare ostacoli verticali fino a 1,2 metri, dimostrando una versatilità e un’agilità davvero uniche.

Le caratteristiche

Se si passano in rassegna le caratteristiche tecniche di questo robot (che è comunque un progetto sperimentale e non sarà commercializzato, almeno per ora) si capisce chiaramente perché si chiami Handle: i suoi bracci superiori, infatti, si prestano a operazioni di carico, scarico e trasporto di materiali pesanti fino a 45 kg. Alto quasi 2 metri (1,98 m), Handle viaggia a 15 km/h e ha un’autonomia di 24 km: tutte caratteristiche che lascerebbero pensare a un suo utilizzo proprio nel settore industriale.

Valuta la qualità di questo articolo

Franco Canna
Franco Canna

Fondatore e direttore responsabile di Innovation Post. Grande appassionato di tecnologia, laureato in Economia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 5