Logistica, realtà immersiva e e-commerce: si amplia la platea dei software agevolati

A un anno di distanza dall’introduzione dell’iperammortamento per i beni materiali (al 250%) e immateriali (al 140%), l’elenco dei software inseriti nell’Allegato B si arricchisce con tre nuove voci, grazie all’emendamento 5.8 (a firma Sorial Girgis Giorgio, Cariello Francesco, Caso Vincenzo, Castelli Laura, Brugnerotto Marco, D’Incà Federico e Galgano Adriana) approvato ieri dalla Commissione Bilancio della Camera.

Si amplia così la platea dei software agevolati che – anche per il 2018 – potranno fruire della maggiorazione dell’ammortamento al 140%, a condizione che siano acquisiti insieme a uno dei beni materiali previsti dalla disciplina dell’iperammortamento.


Il drop shipping

La prima nuova voce riguarda i “sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce“: si tratta di quel sistema che semplifica la catena di fornitura permettendo a un distributore di vendere un bene al cliente senza possederlo materialmente. Una volta che il distributore ha acquisito l’ordine, lo inoltre al produttore (o centro logistico centralizzato) che provvede a inviare il prodotto direttamente al cliente.

La realtà immersiva

Sempre in ambito retail, vengono aggiunti all’elenco dei beni immateriali incentivati i “software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata”. Sono appunto quelle soluzioni che possono essere impiegate per illustrare al cliente il funzionamento di un prodotto in modalità virtuale con l’uso di smart glasses o cabine dedicate.

La realtà virtuale era già presente tra le tecnologie previste nell’Alleghato B con due voci


  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di realtà virtuale per lo studio realistico di componenti e operazioni (ad esempio di assemblaggio), sia in contesti immersivi o solo visuali
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni di reverse modeling and engineering per la ricostruzione virtuale di contesti reali

Si trattava però di voci orientate all’uso di queste tecnologie in ambiente produttivo. Nella nuova voce il riferimento è alla “fruizione” dei contenuti, senza specificare l’ambito.

Dispositivi on -field per applicazioni lo gistiche

Il terzo gruppo di prodotti che entrano a far parte dell’allegato B sono i sistemi per la gestione delle attività logistiche integrate, con particolare riferimento alle soluzioni per l’integrazione dei dispositivi mobili di campo.

“software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field)”

 

 

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna has 729 posts and counting. See all posts by Franco Canna

Un pensiero riguardo “Logistica, realtà immersiva e e-commerce: si amplia la platea dei software agevolati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest