L’Automazione tedesca prova a scrollarsi la crisi di dosso: a giugno torna Automatica

L’edizione 2020 di Automatica, in programma a Monaco di Baviera dal 16 al 19 giugno, è quest’anno molto di più di un semplice appuntamento fieristico. In primo luogo, con lo spostamento a luglio della Hannover Messe a causa dell’emergenza Coronavirus, Automatica sarà di fatto il primo appuntamento tedesco del 2020 specificamente dedicato alle tecnologie per la produzione industriale.

Ma il valore della fiera sarà particolare soprattutto perché l’appuntamento cadrà alla metà di un anno particolarmente critico per il comparto dell’Automazione e della Robotica tedesca. Secondo le previsioni della VDMA Robotics + Automation, dopo un 2018 scintillante, in cui il comparto ha superato i 15 miliardi di fatturato, il 2019 ha fatto segnare un -5% e il 2020 dovrebbe registrare un ulteriore calo del 10%, toccando a 12,8 miliardi che era il valore del mercato nel 2016.

Nonostante questo per la prima volta Automatica occuperà sette padiglioni per supportare l’incremento degli espositori.

Assemblaggio, visione e robotica

Dal 2004 Automatica è l’evento di riferimento per i visitatori provenienti dal comparto automotive, dell’elettronica e del metal working. I temi principali dell’edizione 2020 saranno la Digital transformation, l’evoluzione delle interfacce uomo macchina e l’Artificial Intelligence.

Le soluzioni in fiera spaziano su diverse merceologie, ma le aree principali sono Robotica industriale e di servizio (in rosso nella piantina); Sistemi di visione (in giallo nella piantina); Soluzioni digitali per la fabbrica intelligente (padiglione B6); Tecnologia di assemblaggio, movimentazione e manipolazione (in arancione nella piantina).

In particolare, il nuovo padiglione C6 sarà dedicato alla Robotica del Futuro con focus sulla robotica collaborativa, su quella mobile e su quella di servizio. Ci sarà poi anche un Demo Park dedicato proprio alla Service Robotics e un laboratorio dedicato all’intelligenza artificiale.

Quest’anno ci sarà poi un’area espositiva dedicata alla sensoristica (“The Sensor Show” in cui sono attesi tra i 30 e i 40 espositori), un’area tematica dedicata alle soluzioni software per l’industria (IT2Industry) e una dedicata alla manutenzione intelligente (Smart Maintenance Pavilion).

Molto ricco anche il programma di convegni. Su tutti segnaliamo l’IIoT Forum e l’IIoT Conference e l’Area Vision Experts Huddles.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.