Dal Competence Center Smact un nuovo bando da 900 mila euro per finanziare progetti di innovazione

Un co-finanziamento che può arrivare fino a 100 mila euro per un importo complessivo di 900 mila euro per sostenere progetti ad alto TRL (Technology Readiness Level) con innovazioni molto vicine al mercato nel campo delle tecnologie avanzate: Mobile, Social, Cloud, Internet of Things, Analytics e Big Data. Sono questi, in breve, i punti qualificanti del nuovo bando pubblicato da Smact, il Competence Center del Nordest creato per favorire il trasferimento tecnologico il cui termine di partecipazione è il 24 novembre 2020.

Ogni impresa potrà candidare fino a due proposte progettuali innovative (il limite di finanziamento resta comunque 100 mila euro in tutto) che, facendo leva su una o più tecnologie ambito di Smact, punteranno all’ottimizzazione dei processi produttivi, al miglioramento e innovazione di prodotto, all’innovazione dei modelli di business e organizzativi a favore della competitività aziendale a livello globale. Particolare rilievo sarà dato a progetti che sapranno esprimere gli use-case previsti nelle Live Demo del Centro di Competenza. Possono partecipare le imprese in forma singola, da capofila di una cordata o come partner per i progetti aggregati (non può partecipare chi ha già beneficiato di un finanziamento nel primo bando). La durata per ogni progetto è da 12 ad un massimo di 18 mesi.

Dughiero: “Favorire il match-making tra imprese e università”

Un secondo bando, quindi, che prosegue il percorso già avviato dal centro di competenza per sostenere l’innovazione tecnologica e, al tempo stesso, facilitare l’incontro tra pubblico e privato.

“Dopo il successo del primo bando, che ha premiato 17 progetti che stanno collaborando con ben 28 gruppi di ricerca selezionati dalle imprese – spiega Fabrizio Dughiero, presidente del consiglio di gestione del Competence Center Smact – questo è un nuovo importante traguardo. Ma distribuire risorse a sostegno dell’innovazione tecnologica delle imprese è solo una delle attività che stiamo portando avanti. Nostro obiettivo è fare da piattaforma di connessione per l’innovazione privata e pubblica, facilitando il match-making tra imprese e università“.

Bandi che faciliteranno la transizione digitale neo territori attraverso una comunità di imprese innovative. “Puntiamo anche attraverso questo bando a creare una comunità di aziende innovatrici – aggiunge Matteo Faggin, direttore generale di Smact – che diventi esempio tangibile della cosiddetta transizione digitale per le imprese del nostro territorio. Aziende che sappiamo avere la necessità di vedere e toccare l’innovazione, come nel caso delle Live Demo, la rete di centri dimostrativi tematici che porteranno le tecnologie nei territori e che stiamo realizzando in tutto il Triveneto”.

Al via il roadshow virtuale per presentare i progetti di Smact

Intanto, dopo il Digital Transformation Training di Cortina d’Ampezzo, il primo programma di formazione intensiva che il Competence Center ha scelto di far partire in presenza  per dare un segnale a tutta la community dell’innovazione del Nordest, Smact darà vita, tra ottobre e novembre, a un roadshow dove saranno presentati sia il bando che le attività e i progetti futuri del Centro di Competenza del triveneto.

Si tratta di una serie di 7 appuntamenti dislocati in zone cardine del Triveneto, il primo è in programma l’8 ottobre a Bressanone nella sede di CovisionLab, in cui far dialogare esponenti della Ricerca e delle istituzioni legati al mondo dell’innovazione. La scelta, a causa della situazione sanitaria attuale, è stata quella di realizzare eventi virtuali che restano, comunque, concepiti su base locale per favorire il radicamento territoriale e valorizzare le singole realtà.

Anche Smact si candida per l’European Digital Innovation Hub

Il cento di competenza Smact è anche capofila di Neural, l’unica cordata presente sul territorio veneto che partecipa al bando dello European Digital Innovation Hub, il primo programma europeo dedicato a sostenere la trasformazione digitale dell’economia attraverso investimenti nelle infrastrutture digitali strategiche e nel miglioramento delle competenze avanzate. Obiettivo del Competence Center, quindi, è quello di diventare il soggetto deputato ad intercettare a favore delle imprese del territorio i finanziamenti europei per la digital transformation.

Il testo del nuovo bando

Qui di seguito potete leggere i dettagli del nuovo bando. Tutte le informazioni, compresi i modelli da scaricare, sono invece disponibili in questo file .zip

20200930_SMACT_BandoProgettiIRISS

 

Fabrizio Cerignale

Giornalista professionista, con in tasca un vecchio diploma da perito elettronico. Free lance e mobile journalist per vocazione, collabora da oltre trent’anni con agenzie di stampa e quotidiani, televisioni e siti web, realizzando, articoli, video, reportage fotografici. Giornalista generalista ma con una grande passione per la tecnologia a 360 gradi, da quella quotidiana, che aiuta a vivere meglio, alla robotica all’automazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.