AutomationWare presenta a SPS AW Combo per processi di movimentazione più precisi e flessibili

AutomationWare, azienda specializzata in sistemi di automazione industriale, ha presentato alla fiera SPS – che si è tenuta a Parma dal 24 al 26 maggio – AW Combo, robot in grado di articolare logistica o di fare asservimento unendo mobilità e precisione.

Un prodotto sviluppato interamente in Italia da un team di giovani e che si è aggiudicato il premio SPS Smart Production Solutions per la divisione robotica.

“AW Combo abbina i cobot tradizionali a sistemi di mobilità, superando i limiti di capacità di movimento e di integrazione in spazi ridotti. Inoltre, risolve il problema tradizionale dei cobot di avere limitazioni al carico applicabile al sistema, con un carico massimo fino a 25kg”, spiega Fabio Rossi, Ceo dell’azienda.

AW Combo nasce per dare mobilità alla serie AW Tube – la serie di robot collaborativi modulari e scalabili di AutomationWare –, differenziandosi però dagli altri cobot mobili per la cinematica del sistema, particolarmente complessa.

In questo modo, è possibile ottenere una grande flessibilità evitando, ad esempio, singolarità nelle fasi di picking complesso o di pallettizzazione.

Costituito da una nuova generazione di giunti robotici certificati a sicurezza intrinseca e di sensori di navigazione Lidar certificati TUV, AW Cobot è adatto per navigare in aree molto strette con grande precisione, grazie a un sistema di movimentazione a 8 assi omnidirezionale.

L’isola robotica di AutomationWare

Nello stand, l’azienda ha messo in risalto anche altri prodotti di punta incentrati su robotica collaborativa avanzata e mobilità intelligente, tra cui i prodotti dei partner Fast Assembler, Datasensing e Sysdesign.

Non potevano mancare i prodotti di Geek+, che AutomationWare distribuisce in Italia grazie a una partnership stretta ad inizio anno.

Una partnership che in appena sei mesi ha permesso ad AutomationWare di concludere accordi importanti in applicazioni rivolte a settori, come quello dell’Agrifood, tradizionalmente non interessati alla robotica.

“Già nel 2022 prevediamo che la partnership con Geek+ ci porterà una serie di opportunità che contribuiranno sul nostro fatturato per 10 milioni di euro”, commenta Rossi.

Tra le novità presentate nel corso della fiera anche la Serie CS del partner Elite Robots, che ha scelto lo stand di AutomationWare per l’anteprima mondiale della nuova famiglia di robot collaborativi.

“Uno stand pensato come un’isola robotica, con vari sistemi robotici collegati tra loro, diversa dal classico stand”, spiega Rossi. Un concept che, spiega il Ceo di AutomationWare, ha attirato la curiosità di molti visitatori, che nel corso delle tre giornate di fiera hanno affollato lo stand dell’azienda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.