Cyber security, il polo europeo di innovazione digitale Nest riceve il Seal of Excellence della Commissione UE

NEST –  Network for European Security and Trust, il progetto per un nuovo Polo Europeo di Innovazione Digitale (EDIH) con capofila il Centro di competenza nazionale Cyber 4.0 di Roma, ha ottenuto il “Seal of Excellence” della Commissione Europea. Il progetto sarà quindi parzialmente finanziato dall’Italia per erogare servizi di formazione e strutture test before invest per progetti legati alla cybersecurity.

Pubblicato il 14 Feb 2023

cyber-security

Favorire l’innovazione nella cybersecurity a livello nazionale e regionale, dalla pubblica amministrazione, all’industria automotive, dall’aerospaziale alla sanità: è questo l’obiettivo di NEST –  Network for European Security and Trust, progetto per un nuovo Polo Europeo di Innovazione Digitale (EDIH) con capofila il Centro di competenza nazionale Cyber 4.0 di Roma, con una proposta che ha ottenuto il “Seal of Excellence” della Commissione Europea.

Lo European Digital Innovation Hub NEST è stato concepito come punto di aggregazione in cui convergeranno soluzioni di cybersecurity (settore ad alta specializzazione di Cyber 4.0) e iniziative di capacity building rivolte alle Pmi e alle Pa del Centro Italia (Lazio, Umbria e Abruzzo).

Lo scopo è favorire la transizione digitale di entità pubbliche e private, offrendo supporto nell’adozione di nuove tecnologie per soluzioni innovative di cybersecurity, come l’uso dell’intelligenza artificiale, la blockchain, la security IoT, la sicurezza per i veicoli connessi in 5G, ecc.

Il “Seal of Excellence” è stato assegnato a NEST nel quadro del Programma Digital Europe della Commissione. Un panel internazionale indipendente di esperti lo ha valutato come “proposta di progetto di alta qualità in un processo di valutazione altamente competitivo”.

Come gli altri progetti che hanno ricevuto il “Seal of Excellence”, ma che non rientrano tra i primi 13 finanziati al 100% dall’UE e dall’Italia, questo progetto sarà finanziato solo dall’Italia (il decreto che stabilirà in che percentuale è atteso a giorni).

Il progetto NEST ha ottenuto questo riconoscimento dopo la partecipazione a una seconda call per gli EDIH aperta dalla Commissione lo scorso autunno.

L’hub verrà costituito nel corso del primo semestre del 2023, con la partecipazione dei partner di progetto, i Digital Innovation Hub di Lazio (Cicero Hub), Umbria, Abruzzo (Match 4.0) e la società Innova Srl.

I servizi che NEST potrà erogare, grazie all’interscambio fra i partner del progetto e facendo uso del co-finanziamento del Ministero delle Imprese e del Made in Italy previsto per la costituzione degli EDIH, riguarderanno:

  • strumenti e servizi di cybersecurity
  • infrastrutture di laboratorio per effettuare il test-before-invest
  • interventi di formazione mirata, assistenza nell’identificazione e accesso a forme di finanziamento per Pmi e Pa
  • creazione e animazione di un ecosistema di innovazione in materia di cybersecurity
  • supporto nell’interpretazione, applicazione e implementazione del quadro normativo dell’Unione europea

L’iniziativa ha ricevuto l’endorsement dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, di Regione Lazio ed Enterprise Europe Network, e beneficerà di ulteriori collaborazioni nazionali e internazionali.

Valuta la qualità di questo articolo

C
Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 2