innovazione green

Digitalizzazione e sostenibilità: le tecnologie igus a supporto della Transizione 5.0

L’ultima edizione di SPS Italia è stata l’occasione per igus Italia per mostrare il suo approccio a supporto della transizione 5.0, con novità di prodotto incentrate su sostenibilità ed efficientamento elettrico che l’azienda ha presentato per la prima volta in Italia dopo l’anteprima alla scorsa Hannover Messe. Tra le novità, l’app igusGO basata su intelligenza artificiale e la city bike in plastica riciclata RCYL, pronta per la produzione in serie.

Pubblicato il 11 Giu 2024

Marcello Mandelli, Country Manager Divisione sistemi per catene portacavi di igus Italia

Igus, esperto nel campo dei motion plastics, interpreta la transizione 5.0 attraverso due pilastri fondamentali: digitalizzazione e sostenibilità. E sono stati proprio questi i temi che hanno animato la partecipazione dell’azienda all’utlima edizione di SPS Italia.

La fiera è stata per l’azienda l’occasione per svelare in anteprima alcune delle 247 innovazioni annunciate a livello globale all’Hannover Messe e per mostrare le sue tecnologie a supporto della trasformazione green dell’industria.

Una transizione che Igus supporta all’insegna del motto “Go ZERO Lubrification”, il concept scelto da come filo conduttore di tutti i prodotti e servizi che verranno lanciati nel corso del 2024.

Sostenibilità e risparmio energetico: le tecnologie igus a supporto della transizione green

Emblema di questo impegno è la app igusGO, applicazione proprietaria basata su un’intelligenza artificiale che permette a tecnici e progettisti di individuare i componenti igus da implementare per ottenere su qualunque prodotto, dispositivo o macchinario una configurazione esente da lubrificazione e quindi più economica, sostenibile e duratura nel tempo.

Un’attenzione verso l’innovazione green che è stata molto apprezzata dai visitatori di SPS Italia, che hanno mostrato un particolare interesse verso tre novità introdotte da igus e che strizzano l’occhio al mondo della sostenibilità e del risparmio energetico, come:

  • e-tract 3.0, il sistema di ritrazione automatica per cavi compatto e facile da integrare. Ideale per le stazioni di ricarica dedicate alla mobilità elettrica, permette di riavvolgere automaticamente il cavo, prevenendo i danni dovuti a un avvolgimento improprio o all’aggrovigliamento
  • ESQM, ultimo nato della gamma igubal, un cuscinetto appositamente studiato per gli inseguitori dell’industria solare che si devono muovere senza lubrificazione né manutenzione, mantenendo elevate le prestazioni in termini di affidabilità e rispetto ambientale
  • ZLX, l’asse lineare a cinghia dentata di nuova generazione 100% esente da lubrificazione messo a punto da igus per ottimizzare le tecnologie di azionamento

Prima italiana per la city bike RCYL

Simbolo del concetto di sostenibilità e zero lubrificazione anche RCYL, la city bike in plastica riciclata concepita e prodotta da igus di cui proprio in queste settimane è stata avviata la produzione in serie.

Esposta in anteprima italiana proprio a SPS, la bicicletta firmata igus ha catalizzato l’interesse intorno a tutta la piattaforma igus: bike, con cui l’azienda mette le proprie competenze nel campo delle materie plastiche al servizio dell’industria del ciclo.

“L’intera filiera della bicicletta può lavorare con i nostri componenti, scegliere soluzioni antiruggine, esenti da lubrificazione e ancora più sostenibili”, spiega Marcello Mandelli, Country Manager Divisione sistemi per catene portacavi di igus Italia.

Valuta la qualità di questo articolo

C
Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 5