Innovazione

Relatech ed EFA Automazione mostrano a SPS Italia le potenzialità dell’AI applicata ai processi industriali

Relatech ed EFA Automazione presentano a SPS Italia una dimostrazione concreta di come l’intelligenza artificiale può essere integrata nei processi industriali, rivoluzionando i paradigmi noti e portando grandi vantaggi. Presso lo stand delle aziende i visitatori della fiera potranno osservare un robot che interagisce con l’uomo in qualsiasi lingua, offrendo un’esperienza di interfacciamento uomo-macchina senza precedenti.

Pubblicato il 02 Mag 2024

EFA Automazione

Relatech, azienda specializzata in soluzioni digitali, ed EFA Automazione (parte dello stesso Gruppo) presenteranno alla fiera SPS Italia delle innovazioni basate sull’intelligenza artificiale.

Presso lo stand delle due aziende (G005, Padiglione 5), i visitatori avranno l’opportunità di sperimentare direttamente il potenziale dell’intelligenza artificiale applicata ai processi industriali attraverso una demo basata sulla soddisfazione di una richiesta specifica.

L’AI applicata ai processi industriali, la demo di Relatech e EFA Automazione

Il visitatore sarà servito da un robot pick and place che offrirà un bicchiere pieno delle famose ciliegie “Tentatrici di Vignola”.

L’interazione con l’uomo, che può avvenire in qualsiasi lingua, si affianca e potenzia gli attuali standard di interfacciamento uomo-macchina grazie all’intelligenza artificiale, che per la prima volta è integrata nel sistema: l’utente ha accesso a una conoscenza che non è frutto di un apprendimento predefinito.

Questo tipo di interfacciamento permette all’uomo di interagire con un’entità che ha accesso non solo a tutti i dati sul campo, ma anche a una conoscenza universale.

Grazie all’intelligenza artificiale, l’uomo può ottenere informazioni accurate e contestualizzate, risultato di un’elaborazione e analisi dei dati in tempo reale, il cui utilizzo rappresenta una rottura rispetto al tradizionale concetto di interfacciamento offerto da un HMI attuale.

La demo mostra come l’AI possa essere integrata nei tradizionali HMI come “estensione” degli stessi. Questi dispositivi così equipaggiati sono in grado di rispondere alle esigenze di un mondo sempre più digitale e interconnesso, grazie a capacità conversazionali e analitiche dei dati che rendono più efficiente e semplice l’utilizzo delle macchine da parte degli operatori.

Nell’installazione mostrata in fiera sarà possibile richiedere al robot braccio meccanico di servirci e contemporaneamente interrogare la macchina per ottenere informazioni sui principali KPI e le performance di esecuzione, tutto attraverso un’interazione semplice basata sul linguaggio naturale.

La capacità di questa macchina, che mostra la potenza dell’AI applicata ai processi industriali, è il risultato dell’esperienza pluriennale e l’offerta end-to-end che Relatech ed EFA Automazione.

Valuta la qualità di questo articolo

C
Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 3