Sostenibilità, innovazione, formazione: alla BiMu Fanuc mostra il cuore della sua strategia

Fanuc partecipa alla 33° BiMu – la biennale internazionale della macchina utensile in scena a Fiera Milano Rho dal 12 al 15 ottobre 2022– , con uno spazio espositivo interamente dedicato alle soluzioni di automazione per la fabbrica del futuro.

I visitatori della fiera potranno infatti ammirare una serie di soluzioni per l’automazione industriale, con un focus specifico sulla sostenibilità della produzione, tra cui: robot collaborativi e industriali; CNC potenziati con sofisticate funzioni di Intelligenza Artificiale; piattaforme di digital twin (gemello digitale) per le prestazioni ottimizzate della progettazione offline; applicazioni live demo realizzate con i partner tecnologici Fanuc.

La vasta offerta di robot industriali e collaborativi di Fanuc – che conta 810.000 unità installate in tutto il mondo – comprende più di 100 modelli che promettono di soddisfare tutte le esigenze produttive, da quelle più articolate e sofisticate delle grandi produzioni in serie e ad elevato valore aggiunto, a quelle più semplici delle piccole imprese e officine che cercano una soluzione di automazione affidabile, sicura e conveniente. E anche sostenibile.

I prodotti che Fanuc porterà alla 33° BiMu

In fiera Fanuc porterà la sua gamma di robot collaborativi nativi CRX, facilissimi da installare e da programmare da tablet, nelle configurazioni da 5, 10, 20 e 25 kg di payload, e il nuovo cobot industriale CR-35iB, recentemente ridisegnato in una veste più leggera, più performante e ancora più semplice da usare.

Spazio anche alle macchine utensili con Fanuc Robodrill e Fanuc Robocut e a robot in applicazioni meccaniche di precisione, con il potente M-800iA/60 che dimostra le sue capacità nella sbavatura in abbinamento al CNC FS-31iB5 Plus grazie alla tecnologia QSSR (Quick and Simple Start Up of Robotization).

L’area One Fanuc dello stand mira proprio a mettere in luce i vantaggi dell’utilizzo sinergico di diverse soluzioni dell’azienda, dai robot ai CNC alle macchine: un ecosistema tecnologico evoluto dove a fare da comune denominatore è l’affidabilità e facilità di utilizzo dei prodotti hardware e software Fanuc, che si integrano alla perfezione potenziando le prestazioni dei singoli componenti.

Software e web app sono le star dell’area IoT Technology, dove tra acquisizione dati, business intelligence, monitoraggio dell’efficienza produttiva e manutenzione predittiva Fanuc mostrerà le sue soluzioni per vincere la sfida della digitalizzazione delle operations.

Lungo la galleria della Factory Automation presente allo stand, i visitatori potranno poi scoprire come il gemello digitale di Fanuc con CNC Guide 2 fornisce il ponte tra il mondo digitale e il mondo reale, e tutte le novità in ambito hardware e software per la connettività di fabbrica.

Spazio anche alla web app ROI Calculator, lo strumento sviluppato da Fanuc insieme con l’Università degli Studi di Brescia che si basa su sofisticati algoritmi di Intelligenza Artificiale che consentono di calcolare con precisione il ritorno dell’investimento in robot. Ad esempio, i cobot si ripagano mediamente in meno di 12 mesi, un dato interessante che apre nuovi scenari e opportunità per le PMI che non hanno esperienza in robotizzazione, ma che desiderano fare il salto di qualità automatizzando la produzione.

L’area Partner dello stand evidenzia le sinergie che si creano tra integratori di sistemi e clienti che utilizzano tecnologia Fanuc, come Ars Automation, M.A. Robotica, Starmatik e Tecnorobot, che in BiMu sveleranno applicazioni reali progettate mettendo al centro i robot collaborativi CRX del colosso giapponese. Celle automatizzate reali che dimostrano il valore dell’incontro tra l’ingegno di progettisti esperti e i robot affidabili e sicuri dell’azienda.

Servizi incentrati sulla sostenibilità

L’offerta che l’azienda porta in fiera sarà incentrata su prodotti attenti al consumo di energia e servizi intelligenti, che si aggiungono alle già presenti servizi dell’azienda a supporto delle imprese lungo tutto il ciclo di vita del prodotto: dall’assistenza e supporto fino a 30 anni dall’acquisto ai servizi post-vendita offerti, che assicurano poi il prolungamento della vita dei beni strumentali.

Proprio in occasione di BiMu, inoltre, Fanuc lancerà il nuovo servizio “Re-Generation Program”.

Lo spazio Academy dedicato alla formazione

Presso lo stand di Fanuc è presente un’area Academy per la promozione dei corsi di aggiornamento tecnico organizzati presso la sede di Lainate, e un corner WorldSkills, dove i Chief Expert Fanuc introdurranno agli studenti e ai docenti in visita dei Campionati dei Mestieri WorldSkill, che vede l’azienda nel ruolo di sponsor per la skill “Sistemi robotici integrati” e le cui iscrizioni chiuderanno il 14 ottobre. Inoltre, proporranno esercitazioni per i ragazzi che parteciperanno alla gara, che si terrà il 30 novembre e 1 dicembre prossimi al Lingotto di Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.