Sostegno a PMI e Start up, via libera al Fondo nazionale innovazione

Via libera al Fondo nazionale innovazione: lunedì 5 agosto il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato la conclusione dell’operazione di cessione di una partecipazione di Invitalia pari al 70% del capitale sociale detenuto nella società di gestione del risparmio Invitalia Ventures SGR. Il fondo servirà per investire in PMI e start up innovative, dunque si tratta di una misura a sostegno di queste realtà imprenditoriali.

Il Fondo nazionale innovazione

Come spiegato dal Ministero dello Sviluppo Economico, la cessione della partecipazione di Invitalia è la conclusione di un percorso avviato con l’approvazione della Legge di Bilancio 2019. Per il ministero, il Fondo Nazionale Innovazione è un “veicolo Invitalia-CDP che rappresenterà il perno della politica industriale in ambito startup e innovazione. Il closing odierno conclude un percorso condotto dal Ministero dello Sviluppo Economico negli ultimi mesi al fine di creare le condizioni normative e regolamentari per il successo dell’operazione”.

Il Fondo è gestito da CDP – Cassa deposito e prestiti e ha una dotazione iniziale di 1 miliardo di euro.


Il decreto pubblicato in Gazzetta

Il 29 luglio in Gazzetta ufficiale è stato pubblicato il decreto che definisce le modalità di investimento e utilizzo delle risorse e le modalità di abrogazione delle disposizioni normative disciplinanti i termini e le condizioni della gestione delle risorse. All’articolo 7 in particolare si spiega come avviene l’investimento nelle PMI.

Si precisa nel decreto che i fondi di venture capital si investono esclusivamente nel capitale di rischio di PMI “con elevato potenziale di sviluppo ed innovative, non quotate in mercati regolamentati”, che si trovano nelle fasi:

  • di sperimentazione (seed financing),
  • di costituzione (start-up financing),
  • di avvio dell’attività (early-stage financing)
  • di sviluppo del prodotto (expansion, scale up financing).

Di Maio: “Una giornata storica”

Il ministro Luigi Di Maio ha commentato: “Oggi è una giornata storica per l’innovazione italiana. Con il Fondo Nazionale Innovazione e le altre misure messe in campo nel nostro primo anno di Governo per il digitale contiamo di fare dell’Italia un Paese amico dell’innovazione facendo rientrare le tante start up fondate da italiani che operano in altri Paesi europei e non. Continuiamo a lavorare incessantemente per il futuro, per il bene del nostro Paese e dei nostri giovani, che con le loro idee costituiscono e costituiranno la spina dorsale dell’economia italiana”.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 509 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest