Customer ed employee experience, sostenibilità e personalizzazione: così cambieranno i servizi offerti dalle aziende

In una società sempre più digitalizzata l’attenzione dei consumatori si sposta verso i servizi integrati e innovativi. I bisogni e i valori dei clienti guidano la scelta del fornitore, mentre la credibilità dell’azienda e la sua immagine diventano asset strategici per le aziende per superare la titubanza dei consumatori a condividere i propri dati con i fornitori di servizi. Per affrontare queste sfide, le aziende devono mettere le persone al centro, puntando sia sull’ascolto dei clienti (customer experience), che sulla cura del dipendente (employee caring).

Continua a leggere

Industria 4.0 ed e-commerce, dalla Regione Lombardia 11,7 milioni di euro in voucher per le PMI

La Regione Lombardia, con la collaborazione di Unioncamere Lombardia, mette a disposizione, attraverso due bandi, oltre 11 milioni di euro per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese delle province di Milano, Monza e Brianza e Lodi. Per quanto riguarda il bando “Voucher digitali I4.0”, sono ammissibili progetti di adozione/introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0, intese come soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi 4.0 che hanno l’obiettivo di rispondere ai bisogni di innovazione delle MPMI lombarde, tramite la digitalizzazione di processi, prodotti e servizi offerti.

Continua a leggere

Il mercato del Digitale ha retto alla crisi, Gay: “Ora lavorare a crescita strutturale”

I dati diffusi da Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT, mostrano che il mercato del digitale ha retto meglio di altri l’impatto della pandemia. Nel 2020 si è registrata soltanto una lieve flessione (-0,6%), mentre per il 2021 si prevede una crescita del 3,5%. Il Presidente Gay mette però in guardia sulla necessità di passare da un’ottica emergenziale a una di crescita strutturale, sapendo sfruttare gli incentivi e le riforme previsti dal Piano Nazionale di Ripesa e Resilienza.

Continua a leggere

Cisco presenta la sua nuova strategia per guidare le aziende e il Paese nella transizione green e digitale

Il nuovo Amministratore Delegato di Cisco, Gianmatteo Manghi, ha presentato la strategia dell’azienda per i prossimi 3 anni, con cui intende accompagnare il Paese verso un mondo sempre più ibrido, digitalizzato e attento alla sostenibilità. Una strategia che si fonda su 3 pilastri: persone, trasformazione cloud e software, transizione green e digitale.

Continua a leggere

Cisco punta alle soluzioni as-a-service con la nuova offerta Cisco Plus

Cisco presenta la sua nuova offerta di servizi Network-as-a-Service, Cisco Plus, con l’obiettivo di aiutare i clienti in tema di connettività, sicurezza e automazione al fine di accelerare la loro agilità digitale. Le nuove soluzioni permetteranno ai clienti di usufruire di servizi di analytics, rete, di sicurezza, di computing, di storage, applicative e di Observability basate su un modello di consumo flessibile, semplice e sicuro.

Continua a leggere

Le politiche per digitalizzazione e transizione 4.0 nell’era post-Covid: il 14 aprile un seminario da non perdere

Quale strada intraprenderanno le politiche nazionali e regionali di digitalizzazione e transizione 4.0 dopo la pandemia? Il seminario, organizzato dall’Università Cattolica, sede di Piacenza, e da Confindustria Piacenza per il 14 aprile, chiama a raccolta gli esperti del settore, politici e studenti per discutere dei possibili scenari.

Continua a leggere

Transizione green e digital: 2 imprese su 3 ancora ai blocchi di partenza

Solo il 6% delle imprese è “arrivato al traguardo” o comunque è nel tratto finale del percorso della duplice transizione digitale e ecologica. Mentre quasi 2 imprese su 3 sono ancora ai blocchi di partenza. I dati dell’indagine di Unioncamere e del Centro Studi delle Camere di Commercio Gugliemo Tagliacarne su un campione di 3.000 imprese manifatturiere.

Continua a leggere

In Italia 10 milioni di lavoratori non hanno le competenze giuste: lo skill mismatch è una vera e propria “tassa”

Secondo uno studio del Boston Consulting Group (BCG), in Italia quasi 10 milioni i lavoratori sono sovra o sottoqualificati per il loro impiego. Nel mondo, skill mismatch e skill gap interessano 1,3 miliardi di lavoratori, che in termini economici ci traduce in una “tassa” del 10% sul Pil. Entro il 2025 questi fenomeni potrebbero portare a una perdita di 18 mila miliardi di dollari.

Continua a leggere

Imprese e digitalizzazione: le tecnologie avanzate sono ancora poco diffuse, soprattutto tra le PMI

L’indagine dell’Istat sull’utilizzo delle tecnologie digitali e dell’ICT da parte delle imprese italiane nel 2020 ha riscontrato un maggior utilizzo di Internet da parte delle imprese, a fronte però di una diminuzione nel personale esperto in ICT e un calo nel numero di aziende che organizza corsi di formazione in queste tecnologie e in materie informatiche. Ancora poco diffuso, soprattutto tra le PMI, l’utilizzo delle tecnologie più avanzate, quali Intelligenza Artificiale, Big Data e robotica.

Continua a leggere

Con la pandemia cresce l’interesse delle imprese verso Industria 4.0, ma l’adozione di tecnologie abilitanti rallenta

Secondo un’indagine di Unioncamere, la pandemia ha aumentato l’interesse delle imprese nelle tecnologie digitali che abilitano i processi dell’Industria 4.0, ma ne ha anche ritardato l’adozione. Se, da una parte, è aumentata la conoscenza delle imprese sul tema, le aziende sono state costrette a ripensare i propri investimenti, scegliendo quelle tecnologie meno avanzate, ma che gli hanno permesso di continuare con le proprie attività: tra queste spiccano l’e-commerce e i sistemi di pagamento via mobile/internet. Per le piccole imprese lo smart working è stata una scelta di necessità, mentre il giudizio è più positivo tra le grandi imprese e in alcuni comparti del terziario.

Continua a leggere

Come usare tecnologie 4.0 per creare progetti innovativi? L’esempio degli studenti degli ITS

Abiti da sposa realizzati da vecchie coperte, auto d’epoca rimesse a nuovo grazie a una stampante 3D e la ricostruzione digitale a servizio delle persone non udenti: sono questi i 3 progetti vincitori dell’edizione 2020 di ITS 4.0, un percorso iniziato nel 2017 con il sostegno economico del Ministero dell’Istruzione e sviluppato in partnership con l’Università Ca Foscari di Venezia.

Continua a leggere