Industria 4.0, ecco quando l’interconnessione tardiva diventa semplice revamping

Con la risposta all’interpello n. 394/2021, l’Agenzia delle Entrate ha offerto, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, risposta a un quesito interessante relativo all’interconnessione tardiva, spiegando in quali casi si possa effettivamente parlare di interconnessione in un momento successivo e in quali invece di un’operazione di revamping o ammodernamento.

Continua a leggere

Eurostat dice “no”: la cessione del credito d’imposta Transizione 4.0 non s’ha da fare

Doccia fredda sulle istanze di quanti stanno spingendo per introdurre la possibilità di cedere il credito d’imposta per gli acquisti di beni strumentali nell’ambito del piano Transizione 4.0: Eurostat ha confermato l’interpretazione dell’Istat secondo cui la misura, per le caratteristiche che la contraddistinguono, ha natura “payable”. Per questa ragione, l’introduzione della cessione avrebbe un impatto sui conti pubblici e richiederebbe una copertura finanziaria.

Continua a leggere

Robotica, intelligenza artificiale e occupazione, un dibattito stretto tra tecnofobia e necessità di cambiamento

Nell’era della quarta rivoluzione industriale il rapporto tra tecnologia e lavoro è ancora vissuto in modo fortemente polarizzante, con i “tecnofili” e “tecnofobi” trincerati dietro posizioni spesso preconcette. In questo articolo riportiamo numeri, studi e analisi oltre a una riflessione, in compagnia di diversi esperti, su come cambieranno le professioni nel futuro e di cosa c’è bisogno per guidare le trasformazioni in atto.

Continua a leggere

Tecnologia e occupazione, perché robot e AI (non) ci ruberanno il lavoro

Il rapporto tra automazione, robotica, intelligenza artificiale e occupazione è vissuto in maniera fortemente divisiva. Il tema sarà al centro di un dibattito che Franco Canna modererà mercoledì 9 giugno alle 18 in compagnia di Domenico Appendino (SIRI), Marco Bentivogli (Base Italia), Antonio Bicchi (i-RIM); Alessandro Longo (AgendaDigitale), Giovanni Miragliotta (Osservatorio sull’intelligenza Artificiale del Polimi) e Sergio Scicchitano (INAPP)

Continua a leggere

Manifatturiero italiano in forte ripresa, a maggio record per l’indice PMI

Il settore manifatturiero in Italia è in piena ripresa. Grazie all’aumento record dei nuovi ordini e dei livelli occupazionali e all’ulteriore espansione della domanda a metà del secondo trimestre, il Purchasing Managers’ Index elaborato da IHS Markit tocca quota 62.3 punti. Unica nota negativa sono i problemi registrati nelle catene di distribuzione, che hanno contribuito al rafforzamento della pressione inflazionistica.

Continua a leggere

A maggio balzo in avanti del clima di fiducia di imprese e consumatori

Il consolidamento del calo dei contagi e il rafforzamento del piano vaccinale, ma anche la definitiva approvazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e una relativa calma sul piano dell’agone politico sono probabilmente le prime cause del vero e proprio “boom” della fiducia di consumatori e imprese registrato a maggio dall’Istat. Per le imprese l’indice composito del clima di fiducia passa da 97,9 a 106,7: è il livello più elevato da febbraio 2018.

Continua a leggere

Il settore delle costruzioni sarà più sicuro e sostenibile grazie alla robotica, parola di ABB

Il mondo delle costruzioni, dell’edilizia e dell’architettura si trova ad affrontare una serie di sfide, dalla carenza di manodopera all’esigenza di ridurre l’impatto sull’ambiente, per le quali la flessibilità e l’efficienza offerte dalla robotica possono essere di grande utilità. Ne è convinta ABB, che sta sviluppando un nuovo segmento di soluzioni di robotica rivolte a queso settore. Un esempio delle potenzialità è offerto da Magic Queen, installazione realizzata in occasione della Biennale Architettura in materiale biodegradabile con l’utilizzo della stampa 3D e di un robot industriale

Continua a leggere

Nel PNRR 350 milioni per Competence Center e Digital Innovation Hub: ecco a che cosa serviranno

Il tema del trasferimento tecnologico è fondamentale perché arrivino a compimento e abbiano successo quei percorsi di crescita e trasformazione abilitati dalle tecnologie digitali. A occuparsi della questione è la M4C2 del PNRR intitolata “Dalla Ricerca all’impresa”. In particolare l’investimento 2.3 stanzia 350 milioni per il “Potenziamento ed estensione tematica e territoriale dei centri di trasferimento tecnologico per segmenti di industria”. Ecco che cosa prevede.

Continua a leggere